Sessant’anni di frutta e verdura in Valmessa. E’ l’importante traguardo tagliato dall’impresa commerciale della famiglia Girardi, residente a Rubiana. Era il 1957 quando Sergio Girardi aprì un proprio banco itinerante di frutta e verdura insieme alla moglie Natalina Senno che fino ad allora aveva avuto in gerenza un negozio di gelati e di formaggi a Torino. Da quel momento, la coppia iniziò a frequentare i mercati più importanti della bassa valle di Susa, per poi “espandersi” in Val Chisone e arrivare alla piazza di Pinerolo. Passo dopo passo l’attività della famiglia Girardi divenne un punto di riferimento per la gente che affollava i mercati di Almese, Avigliana, Condove, Borgone e Bussoleno.

Nel 1964 l’Ortofrutta Valmessa ottiene le prime commesse con diversi enti e istituti socio-assistenziali di Torino e della Provincia. Le giornate di lavoro, dal lunedì al venerdì, iniziano a seguire orari ferrei. Sergio si alza alle tre del mattino per poter essere ai Mercati Generali in via Giordano Bruno a Torino. Dopo gli acquisti e il carico della merce, un altro viaggio per raggiungere Natalina che nel frattempo, raggiungeva l’area mercatale di turno con il camion Cerbiatto. All’una del pomeriggio è ora di smontare il banco e di prepararsi per il pomeriggio, destinato alle consegne a domicilio e all’ottemperanza delle commesse assunte. Il sabato è il giorno dedicato alla famiglia e all’educazione dei figli che, raggiunta la maggiore età, danno un prezioso aiuto i genitori nella gestione dell’esercizio commerciale. Argo, autista affermato, affianca il padre nei lunghi viaggi presso le aziende frutticole del Trentino e della Romagna per rifornirsi di prodotti specifici richiesti da una clientela sempre più esigente; Graziella e Laura assistono inizialmente la madre nella conduzione

del banco e, con il trascorrere degli anni, affinano le loro competenze nell’impresa di famiglia fino a diventarne le titolari nel 2009 in seguito alla scomparsa del padre. Arriva anche la nipote Francesca che, d’estate, collabora con le zie condividendone i ritmi serrati, creando così le premesse per l’ingresso della terza generazione nell’esercizio commerciale.

In tutti questi anni, i Girardi sono stati sempre al passo con i tempi, installando verso la metà degli anni ’60 una cella frigorifera nel magazzino, acquistando un tir per il trasporto della merce nel 1982 e un camion negozio nei primi anni del 2000.

Gli impegni di lavoro, però, non impediscono a Sergio Girardi di partecipare alla vita associativa e politica di Rubiana, fondando con Oreste Blandino e Cesare Isabello il gruppo AIB locale e ricoprendo il ruolo di consigliere comunale dal 1980 al 1985 con Emanuele Bellavia sindaco e di consigliere capogruppo dal 1990 al 1999 durante i due mandati di Alberto Grandi. Un esempio concreto e sempre vivo nella memoria collettiva della Comunità della Valmessa di come sia possibile integrare senso dell’impresa a un attaccamento vero al territorio di appartenenza.

L.V.