Investito e colpito da un proiettile alla testa, lotta tra la vita e la morte Lotta tra la vita e la morte il giovane Silver Cherriku, 23 anni, operaio albanese che lavorava presso il vivaio alle porte di Oulx. L’uomo è stato prima investito, e poi colpito alla testa con un proiettile, sparato dagli aggressori. Il fatto è avvenuto questa mattina a Oulx, nei pressi del parcheggio del supermercato Le Baite. Il giovane è in coma, ricoverato al Cto di Torino: le condizioni sono gravissime. I carabinieri di Oulx, coordinati dal capitano Mazzanti della compagnia di Susa e dal luogotenente Genovese, stanno indagando sui possibili motivi di questo gesto, che appare come una chiara vendetta o resa di conti verso l’albanese. Sembra che la data dell’agguato di oggi, venerdì 2 settembre, coincidi il giorno in cui – proprio il 2 settembre di due anni fa – la moglie di Cherriku si suicidò.