I due Comuni gestiranno in forma associata i servizi economici e il personale RUBIANA – Forse stiamo buttando il cuore oltre l’ostacolo, ma le deliberazioni dei consigli comunali di Almese e Rubiana per la gestione in forma associata del servizio economico finanziario e del personale vanno nella direzione di una più stretta collaborazione tra i due comuni della Valmessa. A fare da apripista è stata la gestione in forma associata del Segretario Comunale, figura meno conosciuta dai cittadini visto il ruolo prettamente di verifica delle attività interne all’ente. Dal 2004  Almese e Rubiana condividono l’opera di  Giovanni Barbera, Segretario Comunale in entrambi i municipi.

I due Comuni nelle ultime settimane hanno deliberato l’approvazione delle convenzioni che regolano il funzionamento del servizio economico finanziario e di quello del personale. La gestione associata degli uffici pubblici è una possibilità prevista dall’ordinamento nazionale, in particolar modo dal Testo Unico delle Leggi degli Enti Locali del 2000, che lascia comunque piena autonomia sull’individuazione dei soggetti, delle forme e delle metodologie per la concreta attuazione.

Oltre a questa vaga indicazione del 2000, altri documenti legislativi più recenti (Legge 24 febbraio 2012, n. 14) prevedono che entro il 30 settembre di quest’anno i Comuni superiori a mille abitanti e fino a cinquemila debbano esercitare in forma associata, attraverso Unione di Comuni o convenzione, almeno due funzioni fondamentali.
Lo sforzo compiuto per la gestione associata può anche essere premiato. Lo prevede la legge regionale 3/2004, che ha individuato i criteri per l’incentivazione dell’esercizio associato di funzioni e servizi da parte dei Comuni. Queste sostanza le motivazioni che hanno spinto Bruno Gonella e Gianluca Blandino, sindaci di Almese e Rubiana, a sedersi attorno allo stesso tavolo per definire insieme le 2 convenzioni poi approvate dai rispettivi consigli comunali.

Per entrambe le gestioni associate è Davide a battere Golia: onori ed oneri di capo convenzione spettano a Rubiana, il più piccolo tra i due comuni. Anche il responsabile dell’ufficio unico del servizio economico finanziario viene individuato tra gli attuali dipendenti del Comune di Rubiana, mentre il responsabile del personale è stato individuato tra quelli del Comune di Almese.  Ma a chi spetta il controllo sull’ufficio unico? Le convenzioni prevedono la presenza di una Conferenza dei Sindaci, un organo collegiale di indirizzo e vigilanza che si esprime mediante decisioni, adottate a maggioranza ed in forma scritta, costituenti atti di indirizzo politico-amministrativo.

La Conferenza dei Sindaci si riunisce di norma due volte all’anno, è formata dai Sindaci dei Comuni convenzionati o loro delegati ed è presieduta dal Sindaco del Comune di Rubiana. Entrambe le convenzioni scadono il 31 dicembre 2014 e sono rinnovabili, previa espressa deliberazione dei rispettivi Consigli comunali. Insomma, un importante passo verso una vera condivisione dei vari servizi, elemento auspicabile sotto il profilo della razionalizzazione dei costi oltre che più volte “minacciato” ed in alcuni casi messo in atto per la riduzione della spesa pubblica.
Dopo il segretario comunale, il servizio economico finanziario ed il personale quale sarà il prossimo passo? Altre realtà vicine ai due comuni della Valmessa sono partite dalla gestione associata della Polizia Locale, tassello che ancora manca a Rubiana e Almese.

Stefano Grandi