Un progetto innovativo per i ragazzi affetti da questa patologia Parte da Almese un progetto per affrontare in modo nuovo il problema dei ragazzi affetti da “Disturbi Specifici di Apprendimento” (DSA), il più noto dei quali si chiama Dislessia. Ad elaborare il progetto l’associazione Merope, in collaborazione con il Comune di Almese, l’istituto comprensivo, e l’Asl To3.
Sotto il titolo “Io sono capace”, partiranno presto tre iniziative: uno sportello di ascolto, un gruppo di auto-mutuo aiuto, un laboratorio di conversazione in lingua straniera.

Il progetto parte dall’analisi di una situazione che vede, sul territorio dell’Asl, la presenza di 130 ragazzi segnalati per disturbi da DSA, 38 dei quali dislessici (i dati sono del 2009), di cui 24 nel distretto delle valli.
Per informazioni sul progetto. Sportello di ascolto, professoressa Nella Gentile (011 9359034) o associazione Merope (Astrid, 348 2920327); il Gruppo Auto Mutuo Aiuto si riunisce il mercoledì dalle 17.30 alle 19 nella sala consiliare di Almese. Laboratorio di conversazione in lingua straniera, rivolgersi alla scuola media di Almese (011 9350258) Descrizione dell'allegato