Don Luigi Chiampo, don Alfonso Vindrola e don Antonello Tacconi cominciano la nuova esperienza dell’unità  pastorale E’ stata una cerimonia davvero sentita quella che domenica 7 febbraio ha accolto i tre nuovi sacerdoti che andranno al formare l’unità  pastorale di Almese e Villardora. Si tratta di un esperimento su cui il Vescovo di Susa, Mons. Alfonso Badini Confalonieri ha investito molte aspettative. Le premesse avute nella celebrazione di domenica 7 fanno ben sperare le comunità  riunitesi a festeggiare la novità . Don Luigi Chiampo, don Alfonso Vindrola e don Antonello Tacconi hanno trovato la chiesa di Almese gremita e gioiosa per il loro arrivo. Il primo esercizio di unità  pastorale si è avuto già  nell’organizzazione delle celebrazione, dove alcuni laici si sono accordati per mettere insieme forze, risorse e competenze affichè la Messa dimostrasse capacità  di lavoro comune. Una fra tutte l’idea di unire i gruppi canori di Almese e Villardora. Il Vescovo, nell’omelia, ha esortato i tre sacerdoti ad “essere tutti per uno e per la comunità  a loro fidata, facendo sempre riferimento all’esempio di San Giovanni, Maria Vianney “. A turno, don Luigi e don Antonello hanno poi salutato personalmente i fedeli presenti. Don Chiampo, ormai conosciutissimo e stimato parroco di Villardora e già  vice di Almese, ha affermato: “I sacerdoti hanno la fragilità  degli uomini se pensano di ragionare solo con le loro forze. Ma la Grazia di Dio riempirà  le nostre inadempienze. Don Antonello ha detto che la canonica sarà  una casa aperta,così come il loro cuore, soprattutto per i giovani”.
(Emanuele & Simone) Ingresso Parrochiale Almese