Oltre 200 volontari in bassa valle di Susa impegnati davanti ai supermercati Sabato 27 novembre si è svolta la Giornata Nazionale della Colletta Banco Alimentare, per il decimo anno coordinata (su quattordici edizioni nazionali) da S.Ambrogio per la Media e Bassa Valsusa (da Bussoleno ad Almese).

In dieci anni questa iniziativa è cresciuta molto a livello nazionale, ed anche in valle, dai primi due punti vendita gestiti sperimentalmente nel 2001 a S.Ambrogio e Chiusa S.Michele, si è passati ai ventidue di questa edizione: due new entry sono state quest’anno il nuovo Penny Market di Chianocco ed il Compro Qui di S.Ambrogio in Via Fratelli Cervi 8/B (borgo Falconero-Viandotta) che a poche settimane dall’apertura ha deciso di aderire alla proposta.

Quindi ai piedi della Sacra si sono avuti quattro punti vendita: Eurospin, Carrefour Express, Crai e Compro Qui. Come negli ultimi anni, in Corso Moncenisio davanti alla banca, è stato istituito il centro di raccolta generale della Media e Bassa Valsusa con due camion collettori: uno al mattino ed uno al pomeriggio.

L’impegno dei volontari (che quest’anno, nel collettore seguito da Sant’Ambrogio, erano oltre 200) di varie associazioni cui, in questa ultima edizione, si sono aggiunti i Vigili del Fuoco della sezione di Sant’Antonino, ed il buon cuore di tutti hanno fruttato circa 10 tonnellate di alimenti solo in media e bassa valle: un 6% in pi๠rispetto al 2009, aumento confermato anche a livello nazionale. Quindi con Avigliana, Ferriera e Buttigliera (quattro punti vendita), Bardonecchia e Oulx (6 esercizi commerciali), Susa (3 negozi), si è arrivati ad avere un totale di circa 22 tonnellate dall’intera valle.

Questa iniziativa impegna tantissimo i volontari, ma altrettanto offre in termini di esperienza personale e di coinvolgimento nella solidarietà  che ogni anno apre gli occhi sul mondo reale delle famiglie delle nostre comunità .

Erika Raimondo Generi alimentari in magazzino dopo la raccolta Due volontarie della raccolta alimentare a Sant'Ambrogio