abato 7 dicembre si è svolta l’inaugurazione della mostra ”Arboreto Selvatico”, i colori del fuoco rovente nella conca di Bardonecchia, allestita al Palazzo delle Feste. Al via la stagione culturale invernale di Bardonecchia. Sabato 7 dicembre si è svolta l’inaugurazione della mostra ”Arboreto Selvatico”, i colori del fuoco rovente nella conca di Bardonecchia, allestita al Palazzo delle Feste. In mostra molti dei nuovi lavori di Eugenio Bolley, realizzati quest’anno, che raccontano il paesaggio alpino della conca bardonecchiese nei mesi autunnali, caratterizzato da colori intesi come il rosso dei ciliegi e l’arancio degli aceri. ”Per noi nell’arte il maestro Bolley significa l’eccellenza, non abbiamo personaggi di tale livello in tutti i campi” ha sottolineato il sindaco Francesco Avato ”le sue opere parlano da sole e il titolo della mostra ben si addice al suo carattere”. Bolley che vive e lavora a Bardonecchia dal 1973, ha realizzato in Italia e all’estero centoventi mostre. ”Ormai sono quasi quarant’anni che sono qui, vivendo a Bardonecchia ho potuto osservare le montagne e gli animali, e ciò mi ha arricchito molto” ha affermato l’artista Bolley ”la mostra è dedicata a tre personaggi che ho avuto l’onore di conoscere e frequentare, tre uomini veri: Giorgio Calcagno, Mario Rigoni Stern e Primo Levi”. La realizzazione di questa mostra era nei suoi pensieri da oltre sei anni, ma solo a luglio rileggendo tutti i libri del compianto amico Stern, e all’aiuto di un’amica che l’ha sollecitato i riprendere i pennelli in mano, dopo più di due anni di inattività, si è trasformata in realtà, come descritto nel catalogo della mostra in vendita al prezzo di 10 euro, il cui ricavato andrà in beneficenza. La mostra resterà aperta sabato e domenica dalle 16 alle 19 e tutti i giorni, fino al 12 gennaio, nelle vacanze natalizie. Domenica sera sempre al Palazzo delle Feste è stata la volta del teatro con lo spettacolo del poeta visivo Tomàs Kubinek, artista di fama internazionale, cha ha aperto la nuova stagione teatrale, diretta da Allegri. Domenica e lunedì si è svolta anche la ”sesta edizione della mostra vi ricordate?”, di fronte alla farmacia di via Medail, organizzata dallo Sporting Club Melezet in collaborazione con Sportimon: in mostra l’attrezzatura da sci dagli anni ’50 ad oggi, con pezzi d’antiquariato e sci di ex azzurri usati alle Olimpiadi o al chilometro lanciato. Tra i pezzi in esposizione anche gli sci usati dalla famiglia Agnelli negli anni ’60 e una slitta bob usata nelle piste naturali del Melezet negli anni ’50-’60. Avato