La minoranza: “Rock the spot e da anticipare. Non si può fare a gennaio?” Tra gli argomenti di cui si è parlato in consiglio anche la questione riguardante la programmazione delle manifestazioni culturali per la stagione invernale ormai alle porte, sollevata dal consigliere di minoranza Roberto Borgis: ”Quali sono le prospettive per l’inverno?” ha domandato ”in particolare chiediamo se la data indicata per lo svolgimento di Rock the Spot, il 14 febbraio è attendibile. In tal caso non sarebbe meglio puntare su una data nel mese di gennaio per incentivare il turismo invernale nel mese dove si verifica un leggero calo?”. All’interrogazione della minoranza l’assessore alla cultura Roberto Canu ha risposto facendo una panoramica generale di quelli che sono gli eventi previsti per l’inverno: ”Gli appuntamenti in calendario ricalcano quelli degli inverni passati, come sempre si punta sull’utilizzo del Palazzo delle Feste dove si terranno numerosi eventi, tra questi il concerto di capodanno con la Pfm, gli incontri con l’autore e nei mesi di gennaio febbraio la mostra Sci e design, ospitata nei mesi scorsi presso il Museo della Montagna, al monte dei Cappuccini di Torino. Per quanto riguarda Rock the Spot, una manifestazione che unisce musica e cultura, riscontrando un buon successo di pubblico per quantità e qualità, si terrà in tale data, anche se ci sono state parecchie pressioni per anticiparla, ma essendo inserita all’interno del Ticket To Ride Snowboard Tour, il campionato degli eventi più importanti di snowboard a livello mondiale, non è stato possibile scegliere un’altra data, ma c’è l’ipotesi di anticiparla almeno ad inizio febbraio”. Una foto dell'edizione 2008 di Rock The Spot