Prese di mira anche le moto dei postini. L’episodio pi๠sconcertante ai capannoni dell’Isolabella. Un ondata di atti di vandalismo e furti hanno caratterizzato la vivibilità  di Bussoleno la scorsa settimana. Si è iniziato con atti di vandalismo sulle motorette che utilizzano i postini nel consegnare la posta sul territorio cittadino.

Poi è stato preso di mira un ape di un cittadino residente nel centro storico di vai Fontan,per ben due volte.
E sempre nel centro storico sono anche comparse scritte sui muri e altri episodi di vandalismo. Inoltre sono stati diversi i furti o i tentativi di furti avvenuti nelle abitazioni.In alcuni casi oltre ad oggetti sono stati rubati generi alimentari.

Ma l’episodio pi๠importante è accaduto nella notte di lunedì 3 maggio, quando ignoti, dopo aver tagliato i lucchetti del cancello dei capannoni comunali in località  Isolabella, si sono introdotti all’interno di essi e si sono letteralmente sbizzarriti.

E’ stato praticamente rovesciato tutto il materiale lì collocato, che è stato in gran parte anche gettato fuori nel piazzale. I soliti ignoti, oltre ad avere imbrattato i muri con numerose scritte, recanti vari appellativi, per nulla simpatici, nei confronti dei Vigili Urbani, hanno inoltre rubato diverse attrezzature, tra cui i decespugliatori, perfino una macchina batti asfalto, senza dimenticarsi di compiere atti di autentico vandalismo, come quello di andare a versare olio esausto nel serbatoio della pala meccanica.

Il danno per il comune, e quindi per tutti i cittadini, ammonta ad una cifra che supera i 10 mila euro. Su tutti gli episodi stanno indagando le forze dell’ordine.

D.M. I capannoni dell'Isolabella a Bussoleno