Dagli equilibri di bilancio, malgrado il momento storico, qualche novità positiva Grazie alle maggiori entrate, destinati fondi per scuole e viabilità.

Inoltre, un contributo regionale per interventi di sistemazione idrogeologica, più 20 mila euro di fondi propri, per la progettazione del recupero di Borgata Richettera. L’assessore Ivano Fucile illustra le novità.

Nell’ultimo consiglio comunale, sono stati anche verificati ed approvati gli equilibri di bilancio. Per conoscere meglio la situazione attuale delle casse comunali, abbiamo sentito il parere del vicesindaco Ivano Fucile, delegato al bilancio delle giunta Allasio.

Come sta andando, dal punto di vista economico?

“Dal ministero dell’interno- ci ha detto Fucile- è arrivato il prospetto definitivo con gli importi dei trasferimenti erariali al nostro comune, che scendono dal milione e 499 mila euro del 2010 ad un milione e 274 mila, con un salasso da parte del governo, a parole più federalista di tutti i tempi, pari a 224 mila euro. In pratica il 14% in meno. La beffa, anche nominalistica, è che queste risorse, sui documenti ufficiali del ministero, vengono chiamate risorse da federalismo”.

Per quanto riguarda le maggiori entrate ci sono novità?

“Un taglio era comunque previsto dal nostro bilancio di previsione in misura più consistente, fatto che ha generato una maggiore entrata di circa 35 mila euro. Il ministero ci ha erogato il saldo delle somme compensative per l’Ici prima casa del 2008, per importo pari a 45 mila euro. Grazie allo strepitoso lavoro del nostro ufficio tributi, sono stati recuperati qualcosa come 53 mila euro di evasione Ici degli anni pregressi”.

Come vi comporterete sul fronte delle maggiori spese?

“Con queste maggiori entrate, stanziamo circa 5 mila euro per il fondo sostegno locazione, 10 mila per la manutenzione degli impianti elettrici, 5 mila per alcuni interventi sui canali irrigui, 34 mila ancora per manutenzione di stabili, soprattutto scuole, e 5 mila per una prima predisposizione di un’area museale presso il mulino Varesio, 12 mila euro per gli infissi dell’ex municipio di Foresto, 15 mila e 300 per progettazioni di opere pubbliche, cioè progetti per migliorie agli edifici scolastici in vista di possibili finanziamenti, 42 mila per viabilità, ad esempio per la modifica di quella riguardante la piazza del mercato e per interventi di messa in sicurezza della strada in zona Chiabudru, ed altri interventi minori, 12 mila per interventi di implementazione dell’illuminazione pubblica, ed altri 13 mila euro per interventi minori”.

Parlando di spese di investimento, c’è qualcosa in vista?

“Da questo punto di vista, abbiamo un finanziamento regionale di 300 mila euro per la sistemazione idrogeologica del rio Bonomo, e 20 mila euro di fondi propri, ricavati da oneri di urbanizzazione, per la progettazione definitiva delle opere legate al finanziamento regionale, su fondi europei, per l’intervento di riqualificazione della Borgata Richettera, che ammonta ad un milione, 26 mila e 343 euro”. Dunque, qualcosa si muove in paese. Non saranno passi da gigante, ma di questi tempi…

Giorgio Brezzo La borgata Richettera