Cartolina dalla Valle di Susa Il piccolo comune dalle origini medioevali, è inserito nel verde della collina morenica che collega Rivoli ad Avigliana e la piana dominata dal fiume Dora Riparia. Sono 6.674 i buttiglieresi residenti su una superficie di 8,25 km².
Buttigliera sorge a 414 metri s.l.m. ed è diviso urbanisticamente in tre parti: il Capoluogo, nella parte alta, sviluppatosi attorno ad un vecchio nucleo di fabbricati sorti in epoca medievale, quando Buttigliera, Uriola e case di Nicola erano annesse ad Avigliana e che attualmente conta circa 3.400 abitanti; la frazione Ferriera, nella parte bassa, sorta alla fine del 1800, quando la famiglia Vandel, dall’omonima frazione del comune di Jougne in Francia, venne ad impiantare nel nostro Comune una fabbrica di chiodi ed attrezzi agricoli nel luogo dove in seguito venne costruito lo stabilimento Fiat, ancora oggi esistente e dove negli ultimi anni è sorto un centro artigianale in cui sono insediate attività  di vario tipo. Anch’essa oggi conta circa 3.400 abitanti; in ultimo la parte storicamente ed architettonicamente pi๠importante, il borgo medioevale di S. Antonio di Ranverso con la bellissima Chiesa in stile tardo gotico in cui sono presenti affreschi e opere d’arte di grande rilievo, che domina il borgo medievale situato al confine con il comune di Rosta. Buttigliera Alta è inserita in un paesaggio collinare molto suggestivo, a pochi minuti dal microcosmo naturale dei Laghi di Avigliana.
L’economia del paese, una volta prevalentemente basata sull’artigianato e l’agricoltura, vede oggi affermarsi anche piccole realtà  industriali e turistiche. Il Municipio si trova a pochi metri dalla strada provinciale che collega Rivoli ad Avigliana, in via Reano 3, ed è situato nel complesso che una volta ospitava la scuola elementare del paese. Nei locali del palazzo, grazie a recenti lavori di ristrutturazione e ammodernamento, sono dislocati i diversi uffici, oltre che una sala, al piano terra, destinata ad ospitare riunioni, eventi e manifestazioni in diversi momenti dell’anno.

La storia
E’ legata alle famiglie Carron e Vandel. La piccola comunità  di Buttigliera Alta è molto attiva e organizza diversi eventi rilevanti durante l’anno tra cui la Festa patronale di San Marco e di San Maurizio. Nella prima metà  del 1890 Giuliano Vandel giunse a Buttigliera, e dopo aver accertato la possibilità  di costruire una fabbrica, iniziò le trattative per acquisire il mulino e i terreni circostanti, incontrando la piena disponibilità  della Marchesa Clementina Carron, dell’Ordine Mauriziano e dell’amministrazione Comunale. Alla fine del 1891 il nuovo insediamento veniva chiamato frazione Ferriera, in ricordo di La Ferriere Sous Jougne, paese di provenienza dei Vandel e delle maestranze trasferitesi e contava 401 residenti di cui 20 nati in Italia, ed intorno alla fabbrica sorse il nucleo abitativo. Nel mese di marzo del 1981 i paesi di Jougne e Buttigliera Alta si gemellarono.

Torna la festa di San Marco
BUTTIGLIERA ALTA Torna l’attesa festa patronale di San Marco. Siamo giunti alla 17ª edizione da quel lontano 1993. Ad organizzare, come ogni anno, è il Comitato festeggiamenti, con il patrocinio del comune. A presentare la festa è il presidente del Comitato festeggiamenti Norby Vanzetti. Il primo appuntamento sarà  domenica 19, dalle 9, con la distribuzione dei sonetti per le vie del paese. Venerdì 24 aprile, alle 21,30 apertura dei festeggiamenti con la grande Orchestra di Luigi Gallia a ingresso libero e il saluto ai padrini dell’edizione passata, Giancarla e Sergio Tarditi di tutte le precedenti e taglio del nastro per il via ai festeggiamenti da parte dei nuovi padrini Ivana e Bruno Cugno. Sabato 25 aprile, nella giornata di San Marco, appuntamento alle 10.30 nella parrocchia di San Marco Evangelista per la Messa, cui seguirà  la Processione di San Marco per le Vie del Capoluogo. Alle 16 spazio al concerto del giovane buttiglierese David Cumani, componente del gruppo “King”, a ingresso libero. Mentre alle 21,30 serata danzante con l’orchestra “Gli Amici della Notte”, sempre a ingresso libero. Domenica 26, alle 19,30 l’appuntamento da non perdere con la Sina a’ la Piemunteisa cun antipast, buji’, cappelletti en brod, un po’ ed dus e del bun vin. Prenotazioni, a numero chiuso, entro il 24 aprile al n. 011 9321006 (Luciano). Durante la serata intratterranno gli ospiti con la loro coinvolgente comicità  M&M (Marco e Mauro). Tutti gli appuntamenti si terranno nei locali del Centro Famiglia, in via Rosta, dove si potranno ammirare le bellissime foto dell’amica Elisabetta Bechis. Inoltre sarà  attivo anche un sevizio bar luna park. (F. Pasquino) Una panoramica di Buttigliera