Arrestati due giovani fratelli di Susa, colti in flagrante dai carabinieri Due fratelli coltivavano indisturbati una piantagione di marijuana in bassa Val Susa, ma sono stati arrestati con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti. L’operazione è stata condotta dai carabinieri della Compagnia di Susa, guidata dal capitano Stefano Mazzanti. Due ragazzi (entrambi incensurati) M.L. di 20 anni e M.R. di 18 anni, residenti a Susa, sono stati fermati mentre stavano innaffiando le loro 23 piante “illecite” in un campo di Chianocco, a borgata Crotte. Da due giorni i carabinieri facevano appostamenti per coglierli in flagrante, a seguito della segnalazione da parte di alcuni abitanti della località, insospettiti dalla presenza dei due ragazzi “contadini” e dallo spuntare di questa strana vegetazione: erano circa 23 piante di marijuana, alte dai 2 ai 3 metri e dal diametro di 6-7 cm ciascuna. I due giovani sono stati portati in caserma, e poi per ordine del pm condotti al carcere di Torino.

Fabio Tanzilli