Riconfermata Zobboli presidente dell’associazione aviglianese Con i veri amici, si realizzano i sogni“: questa è la “mission” dell’Associazione Il Campo di Meliga ed è proprio con questo spirito che i nuovi membri del direttivo di fresca nomina si apprestano a gestire e ad organizzare le numerose iniziative vecchie e nuove, che vedranno il Campo di Meliga protagonista nel corso del 2010.

Dice la presidente Loredana Zobboli, riconfermata per la terza volta alla guida del Campo di Meliga, che conta ad oggi circa un centinaio di iscritti, spiegando così l’origine del nome: “La meliga nelle colture, per i contadini, ha una funzione rigeneratrice del terreno per le semine future e pertanto rappresenta la nostra volontà  di rinnovarci continuamente, creando “cose” nuove, senza mai dimenticare da dove veniamo: il terreno delle tradizioni“.

L’Associazione, nata nel 2002, si prefigge l’obiettivo di organizzare, promuovere e coordinare eventi culturali di vario genere ed in vari settori (musica, danza, teatro, giocoleria, sfilate e rievocazioni storiche ed in costume, visite guidate), operando con le sue due anime: il Gruppo Storico “Abaco del tempo” con cui si viene trasportati lungo un percorso nel tempo per conservare le tradizioni storiche piemontesi, con particolare riferimento al periodo del XV secolo e alle danze “cortesi”, e la Compagnia Teatrale “l’Ultimo Camaleonte” che, con Premiata Pasticceria Bellavista e Taxi a Due Piazze, ha portato due delle pièces di teatro brillante pi๠divertenti e famose di questi anni nei teatri di Torino e provincia.

Fiore all’occhiello delle attività  è però sicuramente il Concorso Nazionale di cabaret “Kettiridi”, diretto agli artisti, o aspiranti tali, residenti sul territorio italiano, inserito nel circuito di “Bravo Grazie” la Champions League del cabaret.

La manifestazione, che ha avuto la sua prima edizione nel 2007, è cresciuta costantemente negli anni sia per la qualità  dello spettacolo offerto sia per quanto concerne la partecipazione del pubblico.

Gli altri membri nominati nell’assemblea dello scorso 9 aprile sono Pietro Campesi, che ricoprirà  il ruolo di Vicepresidente; Valentina Frangetta, tesoriere; Anna Para, segretaria; Giulio Boita, responsabile tecnico; Andrea Trotti, direttore artistico. “Credo che abbiamo costituito un’ottima squadra – prosegue soddisfatta la presidente Zobboli – con persone competenti, motivate e pronte a mettersi a disposizione per rispondere alle numerose esigenze ed incombenze che ci aspettano; abbiamo un grande concorso di cabaret da organizzare e ottobre non è poi così lontano. Il direttivo si è in larga parte rinnovato, e mi preme ringraziare coloro che in precedenza ne facevano parte, per il lavoro svolto in maniera puntuale e precisa e che, ne sono sicura, continueranno a darci una mano a raggiungere i nostri sogni“.

E allora buon lavoro e “sogni d’oro” al nuovo direttivo del Campo di Meliga.

Luigi Fuiano Il direttivo di campo Meliga