“Voci Antiche” nel castello del Conte Verde. S.Ambrogio si prepara a rievocare la Battaglia delle Chiuse Venerdì 18, sabato 19 e domenica 20 giugno Condove ha ospitato la rassegna culturale “Voci Antiche”, un salto nel passato che ha dato vita a un nuovo mondo medievale: menestrelli, giullari, cavalieri e principesse hanno riportato il castello del Conte Verde al suo antico splendore. La manifestazione ha avuto inizio con un convegno sugli scavi e le ricerche archeologiche condotte presso la struttura storica, al quale hanno partecipato anche l’assessore alla cultura Erica Gambelli e il sindaco Piero Listello, che ha sottolineato l’importanza del castello nell’ambito del turismo di prossimità . Protagonista della giornata di sabato è stata la rievocazione storica al castello, caratterizzata dall’esposizione di mestieri e arti del 1300. Alcuni giovani di Condove hanno organizzato uno spettacolo basato su un’antica leggenda. Dopo il banchetto medievale delle 19 gli ospiti sono stati intrattenuti con danze intorno al fuoco. Domenica, dopo la Santa Messa, gli sbandieratori, sfilando per le vie di Condove, hanno offerto ai cittadini spettacoli di abilità . Infine, al Castello del Conte Verde, è stata conclusa la narrazione della leggenda messa in scena il giorno precedente e con essa la manifestazione.

Ora la manifestazione arriva a S.Ambrogio. Il paese ai piedi della Sacra fu teatro, insieme alle località  limitrofe, nel 773, della Battaglia delle Chiuse tra Franchi e Longobardi
L’appuntamento è per sabato 26 giugno, a partire dalle ore 18, ed è organizzato da Comune, Proloco, Borghi, Unitre con la regia di Alberto Barbi, scuola danza di Sant’Ambrogio.
Verranno presentati i mestieri medievali, gli armati e gli arcieri affidati al Gruppo Ottone III di Giaveno, specializzato in rievocazioni dell’anno 1000 (che inscenerà  anche il duello della battaglia delle Chiuse di fronte al sagrato della Chiesa).
Possibilità  di visite guidate alla torre campanaria e al castello abbaziale.
Alle 19.30, il momento pi๠gustoso, affidato alle “Taverne del gusto”, curate dai Borghi, che troveranno collocazione lungo via Umberto I°; i borghigiani, vestiti con abiti d’epoca, serviranno ottimi men๠medievali a prezzi contenuti (con il pagamento a suon di balenghi), regalando un bicchiere di vino in omaggio con ogni piatto.
Ci saranno inoltre il mercatino dell’artigianato, giochi e giocolerie (la pesata del diavolo, dardi di re Desiderio, ciceri e cepe, la via dell’inferno, il bersaglio di Erberta, il tiro del balengo) per adulti e bambini, musiche, spettacoli, la sfilata medievale ed il torneo di scacchi.
Alle 21,15 sul sagrato della Chiesa, l’esibizione di danza della scuoa santambrogese: “Serata di balletti tra dame e cavalieri”.
Alle 22 infine la vera è propria rievocazione della battaglia con il duello franco-longobardo. Momenti della rievocazione storica domenica 20 giugno a Condove Rievocazione storica a Condove Rievocazione storica a Condove