Snowboard. Dal 5 febbraio, tavole in pista: la grande novità di quest’anno è il debutto della gara di slope style che affianca la spettacolare prova di half-pipe Dal 5 al 7 febbraio, sulle nevi olimpiche di Bardonecchia-Melezet, ritorna anche quest’anno la Coppa del Mondo di snowboard, maschile e femminile, con una gradita conferma (half-pipe) ed una grande novità (slope style). Giovedì 5 si svolgerà, per la prima volta nel massimo circuito mondiale della disciplina, una prova di slope style mentre sabato 7 i migliori specialisti di half-pipe si affronteranno nel mezzo tubo olimpico di Melezet, che è paragonabile per grandezza e sotto il punto di vista tecnico ai pipe di Nagano in Giappone e Salt Lake City negli Usa. La struttura bardonecchiese, unica in Europa, è comunque senza uguali nel suo genere poiché è scavata esclusivamente nel terreno ed è dotata di sponde in terra armata, costruite con la necessaria curvatura per accogliere la neve e permettere una manutenzione ordinaria mantenendola in ottimo stato. A vincere in campo maschile lo scorso anno, nell’inverno del Centenario dello Sci Club Bardonecchia, è stato un giovane e promettente atleta di casa nostra: l’allora diciassettenne Manuel Pietropoli, bresciano di Lonato, che è stato anche il primo azzurro di sempre ad affermarsi in questa spettacolare specialità fatta di salti, manovre ed acrobazie. Ad accogliere i più forti atleti al mondo sarà di certo il pubblico delle grandi occasioni con la stragrande maggioranza di giovani. Lo spettacolo, comunque, è garantito! Durante le giornate di gara, a fondo pista, sono previste diverse ed interessanti attività di animazione. A chiusura dell’evento, sabato 7, a Campo Smith, nell’ambito di Radio 105 in alta quota, salirà sul palco la cantante Irene Grandi. Coppa del mondo a bardo