Ecco tutto il programma della rassegna primaverile dedicata al legno BUSSOLENO – Torna Bussolegno e promuove il made in Piemonte/Italy. La nona edizione della rassegna primaverile di tornitura e scultura del legno che è in programma per domenica 6 maggio, quest’anno si arricchisce di due altri grandi elementi d’eccellenza. È mesi che dietro le quinte lavora come un forsennato (e con lui gli infaticabili artisti della scuola di intaglio) l’assessore al commercio Gabriele Bollei.

E proprio con Bollei proviamo ad anticipare i temi forti dell’edizione 2012 della rassegna che ricordiamo è biennale: “Ogni edizione di Bussolegno cerca di arricchirsi con qualche elemento di novità e di valenza sovracomunale. Nel 2010 abbiamo celebrato i 50 anni della scomparsa di Fausto Coppi, uno dei miti del Piemonte e dell’Italia intera nel mondo.
Quest’anno celebriamo altri due miti piemontesi ed orgoglio italiano. Festeggiamo infatti i 100 anni del mitico marchio Bertone e celebriamo i 10 anni dell’oro olimpico di Salt Lake City ed i 20 anni del primo oro olimpico di Albertville di un altro mito come Stefania Belmondo. La Belmondo sarà protagonista dell’annullo filatelico che è stato realizzato per l’occasione dal nostro grafico bussolenese Osvaldo Plano e presenterà il suo ultimo libro “Immagini di vittoria” presso la libreria “La Città del Sole”. Per noi si tratta di un grande onore averla ospite e anticipatamente la ringraziamo per la disponibilità”. Con l’assessore Bollei veniamo al colpaccio di avere a Bussoleno il marchio Bertone: “Non è stato facile, ma siamo riusciti a portare a Bussoleno la Bertone nel suo centenario di fondazione e nelle celebrazioni dei quarant’anni in valle di Susa. La Bertone ci ha fornito disegni, fotografie, modelli che saranno esposti in una mostra dedicata al salone polivalente. Ma non solo. Festeggeremo con un raduno dedicato i 40 anni della mitica X1/9”.

Ma la Bertone a Bussolegno vuol dire anche concorso di scultura. L’assessore Bollei con Armando Ferraro presidente della Scuola di Intaglio ci presentano il concorso di scultura: “I ragazzi del liceo Norberto Rosa hanno lavorato alla realizzazione di disegni aventi come obiettivo la reinterpretazione della X1/9. Questi disegni saranno trasformati in sculture lignee dai nostri scultori e i primi due che si aggiudicheranno il concorso andranno ad arricchire il museo Bertone. È una sfida davvero importante e siamo certi saprà attirare grande interesse”. Ma Bussolegno è altro ancora. Il sabato 5 al polivalente si balla occitano con “Li Brucatè”, mentre l’area espositiva sarà arricchita dalla mostra “L’auto dei tuoi sogni” degli allievi della scuola media, dalla mostra delle allieve dell’Unitrè del corso di pittura della professoressa Paola Zani Delvò, da mostra di ceramiche, da una mostra fotografica sull’artigianato in India ed una di fumetti dedicata a Tex Willer. La domenica poi oltre al raduno delle X1/9 (con prenotazioni presso Michele Mischinelli al numero 3891182887), sarà visitabile il museo ferroviario e ci sarà un mercatino artigianale. La Società Filarmonica proporrà un concerto con la valorizzazione dei giovani musicanti e l’associazione Centro Storico proporrà il Gioco del Barro. Tanta carne al fuoco dunque, ma al centro sempre il legno con la magia delle creazioni dei maestri scultori.

Luca Giai BUSSOLEGNO