Il ricordo di un parroco che entrava nei cuori della gente Quando capitava qualche evento a Rivera si raccomandava sempre che la cronista facesse un bell’articolo specificando anche la presenza del priore. Lo diceva sorridendo, senza nascondere il sano desiderio di far sapere che la sua comunità  era viva e attiva insieme con lui. Ed è per questo che adesso, pi๠che mai, è necessario fargli “un bell’articolo”, raccontando il bene che don Ettore Giorda ha saputo fare nei suoi anni di ministero sacerdotale. Era il 19 settembre 1982 quando scese dalla piccola parrocchia di Savoulx per incominciare il suo cammino insieme ai riveresi. Venne subito accolto con gioia e di lui si apprezzarono la semplicità , la disponibilità  verso tutti, giovani e adulti.Seppe anche unire parte della sua comunità  grazie alle proposte di pellegrinaggio che ogni anno suggeriva come motivo di meditazione, aggregazione, preghiera e svago. don ettore giorda