Prima seduta alla presenza del primo cittadino “senior” Blandino Scaduto il mandato di Edera Tulbure, gli alunni della classe quinta si sono messi alacremente al lavoro per la costituzione del nuovo Consiglio Comunale dei Ragazzi.

Confrontatisi sugli argomenti previsti dal regolamento (Ambiente : Sicurezza : Aggregazione : Tempo libero : Sport : Cultura e Spettacolo : Informazione/Comunicazione), hanno dato il via alle potenziali candidature e alle alleanze, per giungere alla formazione di due liste: “Piccoli ma grandi” capeggiata da Erika Mantovan e “Per Rubiana Migliore” con capolista Simone Battista.

Delineati i rispettivi programmi, definito il proprio simbolo, prodotti i due slogan e gli spot pubblicitari, le due liste hanno iniziato la campagna elettorale con la presentazione ai compagni delle classi terza e quarta, riuniti nella palestrina della scuola. Agli attenti elettori i candidati sindaci e i loro consiglieri hanno illustrato i compiti e le finalità  del CCR, presentato i programmi,spiegato le modalità  di voto.

Le votazioni, che si sono svolte la settimana successiva, sotto lo sguardo attento del vice sindaco Graziano Franchino, hanno decretato la vittoria della lista numero 1, “Piccoli ma grandi”, presieduta da Erika Mantovan che è così diventata il nuovo Sindaco dei Ragazzi.

L’insediamento del nuovo CCR è avvenuto giovedì 26 Novembre, alla presenza del sindaco Gianluca Blandino , del suo Vice Franchino e dell’assessore alla Cultura Fiorenza Vallino.

Dinanzi ai compagni che li hanno eletti e ai genitori intervenuti, superata l’emozione iniziale, i ragazzini del nuovo CCR sono partiti con sicurezza nell’esposizione del loro programma di governo. Buone e favorevolmente accolte dagli Amministratori adulti le loro proposte: istituzione della festa degli alberi (Ambiente), interventi di esperti per simulazioni di calamità  naturali (Sicurezza), ripristino del corso di sci al Colle del Lys (Sport), giornata sulla neve per adulti e bambini (Tempo libero), raccolta tappi di plastica per finanziamento pozzi in Tanzania (Cultura), spettacolo teatrale per i 150 anni dell’Unità  d’Italia (Spettacolo).

Valide anche le proposte della minoranza: prosecuzione raccolta fondi in favore di NutriAid, con l’aggiunta di giochi usati per l’allestimento di sale ludiche per i bambini lungodegenti in cura nutrizionale; l’istituzione dello “scambio day”all’interno della scuola, come creazione di momento per scambiare elementi da collezione; la realizzazione di un giornalino informativo bimestrale da consegnare alle diverse classi.

Soddisfatti del dialogo avuto con gli Amministratori, gli alunni hanno fatto ritorno a scuola dove hanno trovato il messaggio inviato loro dal Dirigente Scolastico con l’incoraggiamento ad intraprendere il cammino fatto di legalità , rispetto e autonomia.

Stefano Grandi Il consiglio comunale dei ragazzi con i due... sindaci