Il fondatore della Società Cooperativa ArtQuarium è apparso sul piccolo schermo di Canale 5 giovedì 8 gennaio AVIGLIANA. L’artista Eugenio Allegri, fondatore della Società Cooperativa ArtQuarium, ha partecipato al film ”Due mamme di troppo”, con la regia di Antonello Grimaldi, andato in onda giovedì 8 gennaio, su Canale 5. Allegri è un attore molto conosciuto per la sua ricerca indirizzata verso il teatro popolare, figlio della grande tradizione della Commedia dell’Arte.
La sua carriera vanta un lungo elenco di presenze sia cinematografiche che teatrali. Appena dopo il diploma frequentò uno stage sulla Commedia dell’Arte tenuto in Italia da Jacques Lecoq e iniziò l’attività professionale con la cooperativa ”Nuova Scena” di Bologna, proprio sotto la regia di Jacques Lecoq. I suoi impegni si susseguivano a ritmo serrato e le sue collaborazioni venivano richieste anche da personaggi illustri come Dario Fo e Leo De Berardinis. Nel 1991 lasciò la ”Nuova Scena” per il Teatro Settimo di Torino e partecipò a ”La storia di Romeo e Giulietta” per la regia di Gabriele Vacis, vincitrice del premio Ubu per la miglior drammaturgia. Nel 1998 è nata la Società Cooperativa ArtQuarium che nel 2003 approda ad Avigliana con la gestione di un nuovo spazio all’interno de La Fabrica. Nascono le Stagioni Teatrali, di cui Allegri è direttore, che si svolgono nei comuni di Avigliana, Almese e Caselette. Nel ”Reparto Fabbricattore”, scuola di Teatro di Esther Ruggiero, si svolgono stage con insegnanti del calibro di Jan Magilton, Pamela Dunne e ovviamente di Eugenio Allegri.
La sua ultima apparizione televisiva è stata nel film ”Due mamme di troppo”. Tra gli interpreti Lunetta Savino, Angela Finocchiaro, Sabrina Impacciatore e Giorgio Pasotti. Per chi non ha visto il film: Lunetta Savino interpreta Lellé, una massaggiatrice pugliese verace, vedova e con figlia a carico, mentre Angela Finocchiaro è Gabriella, Gabry per gli amici, una ricca signora dell’alta borghesia torinese. Le due protagoniste entrano in conflitto, quando Alessandro, Giorgio Pasotti, rampollo dell’aristocratica e figlio di Gabriella, si innamora di Rita, Sabrina Impacciatore, ragazza madre e figlia della massaggiatrice. Come in una moderna favola, l’amore tra i due giovani riuscirà a spuntarla. Eugenio Allegri