Volantinaggio al mercato per segnalare i problemi dei vari distaccamenti GIAVENO – Sono scesi in piazza i Vigili del Fuoco volontari del distaccamento di Giaveno durante il mercato di sabato scorso e vi ritorneranno nelle prossime settimane. Scelta condivisa e messa in pratica anche dagli altri 40 distaccamenti della Provincia di Torino.

Dopo le lettere al Prefetto, ai Presidente Cota e Saitta, ai sindaci di tutti i 41 comuni torinesi, in cui si denunciava la situazione di grave disagio che da anni assilla i distaccamenti volontari, ora si passa a sensibilizzare l’opinione pubblica. Il volantino distribuito riporta un lungo elenco di “perché” della protesta: “perché rispetto ai permanenti sono sfruttati e le loro risorse abusate, perché non sono dotati di dispositivi di protezione individuale, perché una parte dei sindacati vuole tarpare lo sviluppo del volontariato, perché in caso di infortunio sono meno di carne da macello” .

Sono solo alcuni dei punti evidenziati nel volantino in cui si aggiunge in calce “I vigili del fuoco volontari sono fortemente demotivati e fino a quando i problemi non saranno risolti a partire dalla fine di aprile faranno altre cose diverse dal volontariato, come dedicarsi alle proprie famiglie e ai propri hobby”. Un attacco duro dettato da una condizione non più tollerabile, come ribadisce il presidente provinciale dell’associazione Vigili del Fuoco Volontari e capo distaccamento di Giaveno, Pier Mauro Biddoccu, presente sabato in piazza. “Dal Prefetto ancora tutto tace – continua – mentre le amministrazioni comunali hanno iniziato a rispondere e siamo stati ascoltati anche dalla Comunità Montana. D’altronde è a rischio la tutela dei comuni che amministrano”. E la risposta dei cittadini? “Direi molto positiva in questa prima uscita pubblica. Si fermano e ci ascoltano. Molti di loro sono stati toccati nel vivo avendo avuto bisogno di noi in passato”. E se nonostante tutto dalle alte sfere nulla si dovesse muovere, la prossima mossa potrebbe essere una raccolta firme.

Anita Zolfini I pompieri al mercato di Giaveno