Accusata di peculato per un fatto risalente al 2006 Il processo si è chiuso con una sentenza di condanna per l’impiegata delle Poste di Giaveno. Secondo l’accusa avrebbe stornato a proprio favore un versamento di 899 euro effettuato da un cliente. La parte civile ha richiesto un risarcimento dei danni morali per una cifra pari a quarantamila euro.

Approfondimento a cura di Riccardo Salomoni su La Val Susa n°3 di Giovedì 21 Gennaio 2010 Poste italiane giaveno