Bilancio della preparazione per i Campionati di sci delle truppe Si è conclusa a Bousson la preparazione degli Alpini della brigata Taurinense in vista della 63ma edizione dei Campionati di Sci delle Truppe Alpine che si disputerà  in Alta Val Pusteria dal 30 gennaio al 4 febbraio e alla quale parteciperanno tutti i reggimenti alpini d’Italia e numerose rappresentative estere, tra cui Germania e Slovenia.

Sette sono le unità  della Taurinense che, al termine di tre mesi di addestramento sulle Alpi piemontesi, parteciperanno ai campionati con un proprio plotone: il 2° reggimento di Cuneo, il 3° di Pinerolo, il 9° dell’Aquila, il 1° artiglieria da montagna di Fossano, il 32° genio e il Reparto Comando di Torino e infine i cavalieri del Nizza cavalleria di Pinerolo.

Lo stadio del fondo di Pragelato ha ospitato l’ultimo test prima dei Campionati, con la gara di staffetta tra i plotoni della Taurinense, preceduta da un minuto di raccoglimento con le note del silenzio, per onorare il caporal maggiore scelto Luca Sanna dell’8° reggimento Alpini di Cividale del Friuli caduto in Afghanistan.

La competizione è stata vinta dal plotone del Reparto Comando (il battaglione di supporto logistico della Taurinense), che si propone tra i favoriti per la manifestazione altoatesina che inizierà  tra meno di due settimane e rappresenta per gli Alpini una vera e propria Olimpiade invernale che comprenderà  competizioni militari e gare di slalom FIS valide anche per la coppa Italia, winter triathlon (coppa Europa), fondo (15 km maschile e 10 km femminile) e biathlon militare.

La gara regina sarà  la competizione tra i plotoni, dove si affermerà  il team che dimostra maggiore compattezza (dettata dallo spirito di corpo) e versatilità  sugli sci : con gare di slalom e staffetta : superando al tempo stesso prove di tiro e lancio della bomba a mano, senza trascurare due aspetti fondamentali in montagna: l’orienteering e il soccorso valanghe, che saranno oggetto di due impegnative prove di abilità  a tempo.

Il senso di squadra e l’endurance sono fattori che gli Alpini oggi spendono nelle missioni in Afghanistan, teatro operativo da cui la Taurinense è rientrata tre mesi fa e in cui attualmente opera la brigata gemella Julia.

M.R. La gara prove di lancio bombe