Sestriere, il Comune preoccupato per l’annuncio di Perino Delusione a Sestriere, per l’annuncio da parte dei No Tav di voler bloccare la tappa del Giro d’Italia Verbania – Sestriere, prevista per sabato 28 maggio, nel caso in cui inizino i lavori alla Maddalena di Chiomonte. Il sindaco del Colle, Walter Marin, è sorpreso: “E’ una scelta assurda, perchè per noi ospitare la tappa del Giro significa lavoro, e non un passatempo. In questo Comune lavorano per il turismo 1500 persone, danneggiare questo settore con un blocco No Tav, andrebbe proprio contro gli stessi valsusini che grazie al Giro e ai grandi eventi, riescono a vivere e ad avere un reddito. E’ previsto l’arrivo di migliaia di turisti. Posso capire che i No Tav abbiano le loro posizioni contro la Torino – Lione, e rispetto le loro idee. Ma cosa c’entra questo con il Giro d’Italia, e con il lavoro dei valligiani, che grazie a queste iniziative possono avere un’occupazione? E’ come se decidessero in città  di bloccare una fabbrica, o la Fiat. E’ assurdo”.

Fabio Tanzilli