Corteo sabato sera lungo la statale 25 e nel centro di Chiusa San Michele Sabato 28, a Chiusa San Michele, manifestazione dei lavoratori della Cabind, la fabbrica che vede avvicinarsi il giorno della chiusura con 78 persone che rischiano il posto di lavoro. Il corteo è partito dallo stabilimento alle 17; in testa le rappresentanze di tredici Comuni della valle. Nonostante la pioggia è intervenuto qualche centinaio di persone; numerosi gli striscioni e anche un tapiro gigante. I manifestanti hanno percorso la Statale 25 per poi entrare in paese e raggiungere la centrale piazza della Repubblica. Qui i partecipanti si sono radunati sotto la pista coperta per ascoltare la testimonianza di Marino Cavezzale, rappresentate sindacale Cabind. Subito dopo sono intervenuti il sindaco di Chiusa Domenico Usseglio che ha manifestato solidarietà  ai lavoratori dell’azienda, e Antonio Ferrentino (presidente della Comunità  Montana Bassa Valle), che ha annunciato che se non si riuscirà  a risolvere il problema entro breve tempo, si organizzerà  una manifestazione con il coinvolgimento di tutta la valle in occasione del 1 maggio. Al termine si è tenuto un concerto per il lavoro (Francesco Borello) Descrizione dell'allegato