Entro il 31 gennaio ne saranno realizzati una dozzina In Val di Susa la situazione dell’ordine pubblico sarà  gestita con buon senso, misura ma anche concretezza. Se saranno commessi reati saranno perseguiti”. Il prefetto di Torino Paolo Padoin ha risposto così, lunedì 11 gennaio in Prefettura, a chi chi oggi chiedeva domandava come si risponderà  alle eventuali tensioni che si verificheranno in Val di Susa con l’inizio dei sondaggi per la Tav. “In questa situazione : ha sottolineato il prefetto : è molto importante conservare un atteggiamento di equilibrio”. A chi chiedeva poi quando inizieranno i sondaggi, il prefetto di Torino si è limitato a rispondere che “cominceranno nel momento piu’ opportuno”. Infine, il prefetto di Torino ha detto che dei 91 previsti, entro il 31 gennaio se ne dovrebbero fare una dozzina su tutto il territorio interessato dalla Tav, tra Torino e la Val di Susa. Descrizione dell'allegato