Dopo 25 anni la palla non rotola pi๠al Villar VILLAR FOCCHIARDO : La palla non corre pi๠in via Antica di Francia. Dopo 25 anni di attività  sparisce il calcio a Villar Focchiardo. Non c’entra la retrocessione in Seconda Categoria, è che si chiude un’epoca e non c’è ricambio. Così il presidente Ercole Pent ha annunciato la chiusura dell’attività . A meno di colpi di scena dell’ultimo minuto (che paiono proprio non vedersi all’orizzonte) il calcio non sarà  pi๠di casa al Villar. Finisce così un’era, perché 25 anni di calcio sono davvero tanti. E allora proviamo a ripercorrere, seppur sommariamente, questi 25 anni. E’ infatti il 1984 quando nasce la Villarfocchiardese che disputa il campionato di Terza Categoria 1984-1985 esordendo con una sconfitta per 3-1 contro il Borgo San Giacomo, ma chiudendo con un sonoro 4-0 al Buttigliera Alta che vale il 9° posto in classifica. Sono anni epici dove il calcio ha ancora il sapore della genuinità . E dove al Villar si guarda la partita tra le piante di acacia, passando lungo il percorso obbligato della stalla di “Libero dei muli”, lo storico barbone che tifa per i colori bianco azzurri di quelle prime magliette stile rondinella del Brescia. Altri tempi davvero, dove il the di Aniello Rubino profuma di essenze campane. Dietro a questa squadra che pian piano cresce lo storico gruppo di dirigenti che ancora c’è oggi, con Ercole Pent, e ancora Sciacca, Savarino, Chelli, con il mister Ercolino Pent. Pagine di calcio descritte su queste pagine da cronisti come Ercole Giammarino e dall’enfant du pays Claudio Giovale. Nel 1989 il salto di qualità . Il Villar Focchiardo si fonde con l’Almese e nasce il Vallesusa che disputa così nel 89-90 il campionato di Seconda Categoria. Sono anni di nuove emozioni e soddisfazioni. Poi nel campionato 1993-1994 la squadra del presidente Pent ritorna ai piedi del castello dei conti Carroccio riappropriandosi del nome di Villarfocchiardo. Un paio d’anni e poi nel 1996-1997 l’accordo con il Sant’Antonino e la nuova denominazione Valsusa V.S. E siamo quasi ai giorni nostri con la clamorosa affermazione nel campionato di Seconda Categoria nella stagione 2007-2008. E quest’anno il primo storico campionato il Prima Categoria, conclusosi con la retrocessione. E adesso la decisione di dire basta e chiudere. Forse ci sarà  il miracolo, forse interverrà  qualcuno a salvare il Villar. Ma questo qualcuno al momento non c’è all’orizzonte. E allora possiamo dire: ciao Villar e grazie per averci regalato 25 anni di calcio.
Luca Giai