Probabile la candidatura per Mauro Carena nel Comune di Villardora,e per un posto in Provincia in vista delle elezioni di giugno 2009. In vista delle elezioni di giugno 2009, si delineano delle novità nel percorso politico di Mauro Carena. Il presidente della Comunità Montana Alta Valle, ex leghista, da circa un anno passato al partito piemontese dei ”Moderati” di Manolino, e molto probabilmente si giocherà le sue nuove carte approdando in un Comune della Bassa Valle, e sperando in una candidatura alle elezioni provinciali, sempre con i Moderati. Riguardo le comunali, voci e indiscrezioni confermano che il vicesindaco di Moncenisio si candiderà, con una propria lista, come sindaco di Villardora, paese dove risiede e ha uno studio legale. Paese che ha vissuto nel 2008 un vero e proprio travaglio politico – amministrativo, a causa di una sequela di dimissioni nella maggioranza, che hanno portato alla ”caduta” del consiglio comunale ed al commissariamento. Carena dovrebbe puntare su Villardora anche perché è il paese della Bassa Valle dove rappresenterebbe la novità, e per conquistarsi un posto di rilievo nella Comunità Montana unica. Nei mesi precedenti si era parlato di un’ipotesi per Cesana, per succedere al sindaco Serra, ma questa idea non è piaciuta agli altri componenti della maggioranza. Invece il prossimo martedì sera, a Villardora, si dovrebbe tenere un incontro decisivo tra il presidente dell’Alta Valle e l’ex sindaco Elisio Croce, anch’egli tra i possibili candidati alle elezioni comunali. In questo incontro, Carena dovrebbe annunciare l’intenzione di fare una lista per Villardora. ”Non mi sento di dover fare il vicesindaco – ha dichiarato recentemente – se mi candiderò, lo farò da primo cittadino”. E’ meno probabile, da parte dell’avvocato, il ritorno a Moncenisio da sindaco (paese che ha già amministrato per 10 anni), anche perché rappresenterebbe un ritorno, un’involuzione del suo ”cursus honorum” nella politica. Oltre a Villardora, il secondo sbocco che si profila e che potrebbe coincidere a giugno 2009, è la candidatura di Carena come consigliere provinciale, per il partitino dei Moderati. Se, infatti, il Pd di Saitta e il partito di Manolino non troveranno un accordo per correre insieme, saranno fatte delle liste concorrenti. Con il sistema elettorale utilizzato in Provincia, infatti, è possibile che venga eletto in consiglio un candidato di un piccolo partito, anche se prende meno voti di altri candidati in lizza in partiti più grandi (Pd, Pdl). Emblematico, alle ultime elezioni del 2004, è stato il caso di Gemma Amprino, eletta consigliera provinciale nelle file dell’Udc nel nostro collegio, pur avendo preso meno voti di altri candidati valsusini in corsa (Ferrentino per i Ds, ecc.). Un’ultima possibilità di cui si parla, riguarda un ”clamoroso” ritiro di Carena dalla scena politica, almeno per provinciali ed amministrative, in attesa del cambiamento degli scenari politici valsusini, e non solo. D’altronde, più volte Carena ha affermato di aver già tanto lavoro con la sua attività giuridica, e che potrebbe anche valutare di prendersi una pausa. Ma riguardo a tutte queste ipotesi, cosa risponde il diretto interessato? ”Non confermo nulla di quanto si dice, riguardo alla mie possibili candidature per Villardora e alle provinciali” ha risposto telefonicamente alcuni giorni fa. Risposta ovvia, ma sicuramente nelle prossime settimane ne sapremo di più. mauro carena