Intervista esclusiva al nuovo gestore Luca Novara: “Così rilanceremo l’impianto olimpico” CESANA – Oggi, se non ci sono problemi, inizieranno i lavori di manutenzione straordinaria della pista di bob, chiusa dal febbraio 2011. L’obiettivo della nuova società presieduta dall’albergatore di Sestriere Luca Novara, che da venerdì 18 riceverà formalmente le chiavi dell’impianto da Parcolimpico, è quello di aprire la pista per circa 40 giorni, dal 2 novembre al 23 dicembre 2012. Abbiamo deciso di intervistare questo imprenditore, considerato che c’è molta attesa riguardo la riapertura di questo impianto, e ovviamente non mancano le perplessità anche per i costi di gestione. Ma Novara è ottimista.
Signor Luca Novara, siete pronti ad aprire la pista di bob?
Sì, giovedì 18 iniziano i lavori di manutenzione straordinaria, e speriamo anche di far partire presto anche quelli ordinari. Abbiamo i giorni contati. Il 2 novembre dobbiamo aprire, e speriamo di farlo proprio con una discesa del campione Armin Zoeggeler. Si tratterebbe di un’ottima operazione di immagine per l’impianto.
Iniziate i lavori…ma avete già i soldi?
I soldi per adesso li abbiamo messi noi albergatori. La società è formata da otto imprenditori, scherzosamente dico gli otto “pazzi” della Valle, ma in realtà abbiamo le idee chiare, e sappiamo che questa operazione porterà dei vantaggi per tutta l’Alta Valle.
Non è un salto nel buio? Non si rischia il fallimento?
E’ logico che c’è un rischio d’impresa, qualcuno mi ha chiesto se sono matto…la prima a farlo è stata mia moglie. Però, alla fine, se noi non facciamo così, e non crediamo nelle nostre risorse, l’alta valle morirà.
Per adesso i soldi li mettete voi, otto albergatori. Ma chi ve ne darà per il futuro?
Circa 200mila euro arriveranno complessivamente dai Comuni di Cesana e Sestriere che serviranno da oggi fino al 2014. Fondi che saranno presi dalla tassa di soggiorno. In più ci sarà il contributo del Coni: ho avuto ancora garanzie venerdì scorso dal presidente della Fisi, Flavio Roda.
Per adesso però aprite la pista solo un mese…
Più di un mese, dal 2 novembre al 23 dicembre. Quest’anno non possiamo fare diversamente, è già stato un miracolo poter riattivare l’impianto. Per motivi di tempo, non abbiamo ancora potuto fare nessuna politica promozionale e pubblicitaria dell’impianto, così come del taxi-bob, quindi sarebbe una follia tenerlo attivo per più tempo. Stiamo ripartendo da zero. Però, è quasi sicuro che apriremo l’impianto anche nell’estate 2013, ad agosto, per fare a Cesana una tappa di Coppa del Mondo di bob a spinta.
Quanto vi costa aprire l’impianto per 40 giorni?
Sarebbe fuorviante parlare di cifre limitate al breve periodo, teniamo conto che l’accordo prevede che gestiremo la pista fino al gennaio 2014, poco prima delle Olimpiadi di Sochi in Russia. Sicuramente non spenderemo le cifre investite negli anni scorsi, faremo le cose in economia, e risparmieremo.
Che eventi ospiterete fino a dicembre?
Gli allenamenti, la Coppa del Mondo di slittino il 26 novembre e 2 dicembre, l’8 dicembre forse avremo una tappa del Campionato Italiano di bob, mentre dal 7 al 14 dicembre avremo le gare di Coppa Europa di bob. Dal 14 al 21 dicembre il Campionato del mondo juniores di bob. Infine dal 21 al 23 dicembre avremo il Campionato italiano di bob e slittino. Così apriremo e chiuderemo la pista con Armin Zoeggeler.
Ma le presenze previste quante saranno? C’è chi dice che il bob porta poco pubblico…
Prevediamo di avere 12mila presenze grazie al bob. Anche in questo caso bisogna chiarire come vedere l’investimento. L’anno scorso è stato detto che i campionati del mondo di slittino hanno portato solo 80 spettatori gratuiti? E’ vero. Ma ci si dimentica di dire che nel contempo l’apertura dell’impianto aveva garantito 32mila presenze in Alta Valle, e in un periodo di bassa stagione. A noi non interessa che ci siano 80 persone a vedere le gare. La cosa che ci preme è avere per un mese e mezzo, a Cesana e Sestriere, una serie di squadre nazionali, che garantiscono un indotto enorme.
Ci faccia un esempio…
Dal 26 novembre al 22 dicembre avremo ospite la nazionale juniores russa: sono 45 persone che per 30 giorni dormiranno in hotel, usciranno nei bar e negozi, spenderanno, si vorranno divertire e altro. Se moltiplica 45 per 30, ottiene – solo per quella singola squadra – il potenziale di 1350 presenze. Che in questi mesi per Sestriere sarà oro: stiamo parlando di una stagione turisticamente morta. Altro esempio: la squadra tedesca riempirà un albergo per 20 giorni, quindi calcolate quanto indotto potrà creare in un periodo dove normalmente non c’è nessuno.
Quindi sarà un beneficio anche per i negozi?
Faccio un altro esempio, nel 2011 era venuta la nazionale inglese di skeleton, e tutto l’abbigliamento sportivo l’avevano comprato direttamente a Sestriere. Teniamo conto che anche la Juve non ha riempito lo stadio nella sua prima partita di Champions in casa, ma per gli albergatori il pubblico interessa relativamente: quello che conta è l’indotto, gli addetti ai lavori che fanbno numero: meglio avere 100 persone che per un mese dormono nei nostri hotel, piuttosto che non avere nessuno.
Nel 2013 aprire la pista per quanto tempo?
Oltre a riattivarla già in estate, riapriremo l’impianto dal 15-20 ottobre 2013 fino al 31 gennaio 2014. Abbiamo già richieste per quel periodo dalla nazionale canadese, che prima di approdare a Sochi si allenerà qui a Cesana, nonostante abbiamo una pista teoricamente più nuova della nostra.
Assumerete qualcuno per la pista?
Certo, creiamo nuovi posti di lavoro. Per questo periodo di attività dovremo avere in pista almeno 15 persone, poi quando sarà ferma, ce ne servono sempre 4-5 a rotazione.
Quindi non sarà un salto nel buio?
Glielo dirò a fine dicembre: per adesso, noi ci crediamo. Descrizione dell'allegato