Venaus. Domenica scorsa per lìottava di San Biagio.Processione, messa e poi tutti sul sagrato della Chiesa. VENAUS – Dopo la neve di martedì 3 febbraio, sono tornate a danzare le spade, domenica 8 in occasione dell’Ottava di San Biagio. Gli Spadonari sono stati i protagonisti di una festa che ha coinvolto l’intera popolazione venausina, una festa che ”non deve essere di comodità ma di comunità” come ha ricordato durante l’omelia don Daniele Giglioli, che sostituiva l’influenzato don Alfonso. Il sacerdote ha osservato come spesso tutto si riduca a una necessità sociale, dimenticando la vera essenza della festa.
Sul sagrato della chiesa si è costituita la tradizionale processione, alla quale hanno partecipato i chierichetti, i bambini, le donne, gli Spadonari, quattro ragazze della confraternita del SS. Rosario con la statua di Sant’Agata precedute e seguite dalla priore con i ceri accesi, la Società Filarmonica e la Compagnia del SS. Sacramento, quattro ragazzi che portavano la statua di San Biagio affiancati da quattro priore della compagnia del SS. Sacramento, il sacerdote e la popolazione maschile.
Dopo la messa, il sagrato della chiesa è diventato un palcoscenico naturale per Spadonari e banda, che ha accompagnato le esibizioni dei testimoni di un culto antichissimo connesso alla fertilità della terra. Le coreografie sono state ripetute nel pomeriggio, come preambolo del concerto della Società Filarmonica.
s.g.
I prossimi appuntamenti
Il calendario messo a punto da amministratori e associazioni prevede ancora alcuni appuntamenti: sabato 14 febbraio il bar ”Gaute la nata” ospiterà una gara di pinnacolo a baraonda (dalle 14), mentre alle 14.30 dalla borgata Parore partirà la ”balandrân-nâ”, sfilata di Carnevale per le vie del paese con la banda musicale.
Domenica 15 febbraio, il salone delle feste ospiterà lo spettacolo di danza moderna ”Carnevalando” del gruppo ”Armonia Danza” di Susa mentre venerdì 20 febbraio, a partire dalle 21, ”Il circo della melodia”, spettacolo del gruppo teatrale musicale di Almese inserito nella stagione ”Un palcoscenico per tutti”.
Infine, sabato 7 marzo la Pro Loco sarà protagonista di una serata con intrattenimenti e tesseramenti, sempre al salone di via Antica Reale. Scarica il file cliccando su questo link