Il muro del Municipio di Condove sfondato dai ladri Sabato 6 novembre i funzionari che si sono recati in comune per aprire gli uffici, si sono trovati di fronte uno scenario tutt’altro che gradevole. I locali al primo piano del palazzo civico erano sottosopra, c’erano carta e documenti sparsi ovunque, il muro sfondato e le due cassaforti divelte e sfondate.

Durante la notte una banda di ladri si è infatti intrufolata per rubare, forse pensando di trovare chissà  quale bottino. In realtà  la refurtiva non è stata particolarmente ricca: il fondo cassa delle cassaforti (una è stata scassinata, l’altra addirittura sradicata dal muro e tagliata con un flessibile), due computer portatili, documenti e carte d’identità  e ciò che risulta particolarmente sconcertante, è il furto di 130 € che fungevano per lo Sportello Amico.

“Ritengo che l’episodio sia piuttosto triste perchè nasce probabilmente da un atteggiamento di incoscienza e dalla disperazione di chi non si fa problemi a violare quello che dovrebbe essere il patrimonio di tutti per qualche manciata di euro- commenta il Sindaco Piero Listello”.

I ladri pare che si siano intrufolati negli uffici comunali dalle finestre del retro che danno verso l’Asilo Perodo ed a giudicare da come hanno agito devono aver fatto anche un certo rumore per scassinare la cassaforte, dal momento che hanno utilizzato un oggetto contundente pesante ed un flessibile. Il danno economico non è ancora stato quantificato di preciso, ma pare che si tratti di un migliaio di euro in denaro pi๠i portatili ed i documenti, oltre ai danni materiali.

E’ triste il fatto che siano stati anche rubati dei soldi utilizzati per fini assistenziali, ma è evidente che chi si muove con l’intenzione di rubare non si faccia molti scrupoli su cosa sottrae. L’episodio risulta isolato e la storica impiegata Marisa Reinaudo ricorda che un tentativo di furto in Comune era stato commesso durante l’amministrazione Maffiodo, forse pi๠di vent’anni fa. Forse questi ladri frequentano poco i consigli comunali in cui si tratta di bilancio, dal momento che i comuni sono spesso e volentieri colpiti da tagli finanziari.

Sia concessa la bassa ironia, ma d’altronde il gesto commesso non è stato dei pi๠eleganti.

Giulia Viotti Il muro del  Municipio di Condove  sfondato dai ladri