Lunedì 17 novembre il consiglio comunale. Dieci punti all’ordine del giorno Dieci i punti all’ordine del giorno durante il consiglio comunale di lunedì scorso 17 novembre, tutti approvati.
Le maggiori entrate in bilancio ed il loro utilizzo (11 voti a favore): contributi statali (57mila euro), regionali (2162 euro) e provinciali (2500 euro per il Susa Open Music Festival) e interessi sulle giacenze di cassa (21mila euro), le principali voci.
Questo l’utilizzo: 43mila euro per le spese correnti, 3600 euro per la manutenzione straordinaria della sede municipale, 3mila euro circa per l’arena romana, 20mila euro per l’arredo urbano di piazza Savoia, 26mila euro per le scuole materne e 15mila euro per il completamento della fontana di piazza d’Armi.
Perplessità dell’opposizione su questo ultimo intervento: ”Sperpero di risorse, ulteriori 15mila euro per un’opera mai entrata in funzione”, secondo il capogruppo Sirio Roberto Follis, e sull’arena: ”Gli interventi per il consolidamento della parte muraria dovrebbero essere a carico della Soprintendenza”.
”Occorre intervenire per coprire i deficit di intervento di quest’ultima -spiega il sindaco Sandro Plano-.
Riguardo alla fontana, era stata realizzata tramite contributi della Smat. I 20mila euro per l’arredo urbano -in risposta ad un altro quesito di Follis- serviranno per contrastare la tendenza a parcheggiare davanti a villa Ramella, fronte ingresso Cattedrale di San Giusto, tramite collocazione di dissuasori o fioriere. Si interverrà anche su alcune infiltrazioni di Porta Savoia e del muro sud del Castello”.
Approvato all’unanimità il documento tecnico redatto dallo studio Mellano sulla VAS (Valutazione Ambientale e Strategica) della variante di revisione del PRGC.
Procedura introdotta da una disposizione comunitaria che porta l’opposizione ad accusare di indolenza la maggioranza: ”Quasi nove anni per poi tornare al punto di partenza e con costi non indifferenti”, accusa Follis. ”Strumenti complessi che rendono impossibile iter in tempi brevi e serie di intoppi che hanno portato a questo punto”, secondo Plano.
Unanimità anche riguardo l’acquisto dell’area di proprietà delle Suore Terziarie di San Francesco per l’ampliamento del parcheggio di via ai Fossali. Ampliamento volto a garantire una maggiore fruibilità dei poli di attrazione turistica e commerciale del centro storico.
Modifiche alla convenzione con l’Agenzia Territoriale per la Casa (ATC) per la gestione degli alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica (unanimità). ”La nuova convenzione prevede un numero verde in caso di disservizi e uno sportello polifunzionale”, spiega il vicesindaco Luigi Beltrame. Acquisto a titolo gratuito di un’area per sistemare la viabilità di corso Couvert e piazzale Ferrovie (unanimità). ”Il signor Perron Cabus cede una striscia di terra larga due metri per allargare la strada.
Noi ci impegniamo a realizzare un muretto di recinzione.
Intervento necessario, ringraziamo il signor Cabus”, spiega il sindaco. Approvazione della convenzione per il servizio e le funzioni di Segreteria comunale con i comuni di Venaus e di sauze d’Oulx (unanimità). ”Questo accordo è nell’ottica della razionalizzazione delle risorse”, dice Plano. Fontana Piazza d'Armi