L’opera da 2 milioni di euro era finanziata con i fondi olimpici. Il sindaco: “Ci stiamo lavorando” Il palazzetto del ghiaccio si farà  a o no? Tra spostamenti, nuove ipotesi e ricorsi al Tar, il progetto era legato alle opere olimpiche per il quale nell’ormai lontano 2002 vennero stanziate 2.676.000 euro a favore del Comune di Oulx.

All’inizio l’edificio era stato ideato laddove sarebbe dovuta partire anche la telecabina, altra opera olimpica, che avrebbe dovuto collegare Oulx con Sportinia, passando per Jouvenceaux.
Quando l’amministrazione Cassi rinunciò a realizzare la telecabina nella zona del cimitero, decise di spostare il palaghiaccio presso l’ex pineta dei Salesiani, vicino al campo di calcio, e successivamente nella zona del Pra Long, nei prati vicino alla palestra comunale.

Nella primavera 2009, alcuni cittadini della zona fecero anche un ricorso al Tar del Piemonte, paventando rischi idrogeologici, ma l’ex amministrazione comunale decise comunque di andare avanti con l’iter, e nel settembre 2009 venne approvato il progetto finale dell’opera in conferenza servizi, concludendo quindi l’iter operativo, variante urbanistica compresa. Quindi i lavori sarebbero potuti partire: ma questo non è mai avvenuto.

Un anno fa, “La Valsusa” aveva chiesto al sindaco De Marchis il destino di questo palazzetto del ghiaccio, che sarebbe finanziato interamente da fondi olimpici (vedi n° 3 del 2010).

La nuova amministrazione comunale aveva chiesto lo spostamento del palaghiaccio presso l’oasi del Lago Borello, sul terreno della Provincia che si trova adiacente al nuovo istituto Des Ambrois.
“Quello del Pra Long secondo noi era un progetto di dimensioni non adeguate per qualsiasi tipo di omologazione, sia per l’hockey che per il pattinaggio : aveva risposto il sindaco – la nostra è una valutazione politica, vogliamo provare a dare una risposta anche ai bisogni dell’istituto scolastico Des Ambrois che è ancora incompleto e privo del progetto del lotto B per la palestra”.

Nel 2011 il Comune aveva quindi “avviato un tavolo istituzionale con il presidente della Regione, il presidente della Provincia e l’assessore all’istruzione provinciale, e un tavolo tecnico con dirigenti della Regione, della Provincia e con l’architetto responsabile del progetto”. E adesso? Il palazzetto del ghiaccio si farà  oppure no? Un anno dopo, abbiamo nuovamente posto la domanda al sindaco: “Stiamo lavorando, ma al momento non posso dire nulla” risponde De Marchis.

E per quanto riguarda il finanziamento di oltre due milioni? Che ne sarà , se l’opera non verrà  realizzata? ” Anche su questo non posso rispondere : ha replicato il primo cittadino di Oulx : non ci sono novità  almeno fino a fine mese”.

Alberto Milesi
Fabio Tanzilli
L'interno secondo il progetto