Bloccati da mesi i restauri dell’ex Caserma Picco, in via Des Ambrois: la ditta è fallita OULX – Dalla telecabina mancata al palaghiaccio sfumato, non si può dire che Oulx sia un paese fortunato quando si parla di opere pubbliche.

Infatti, dopo cinque anni di cantiere e fallimenti da parte delle ditte, non è ancora stato completato il restauro della ex Caserma Picco, in via Des Ambrois, costruita nel 1873.

Anche questa è un’opera connessa alle Olimpiadi, finanziata dalla Regione Piemonte, il cui progetto definitivo di rinascita era stato già presentato nel 2003 (8 anni fa) e l’esecutivo nel 2005: ma oggi è ancora incompiuta.

Dentro vi nascerà un ostello da quattro piani e 22 stanze da letto, proprio a pochi passi da un altro albergo già esistente, sempre di proprietà comunale (l’hotel Oberje dla viere), e dell’hotel Chez Toi.

In teoria doveva essere già pronta per le Olimpiadi 2006 come “Media center”, poi la destinazione d’uso è stata modificata in “Casa dello studente”. Ma intanto la conclusione dell’opera resta un miraggio.

Infatti, i lavori sono fermi da un oltre un anno, a causa del fallimento della ditta Agf di Torino, che aveva ottenuto l’appalto dal 2007, arrivando quasi alla conclusione del restauro.

E già in precedenza, un’altra ditta che aveva vinto il primo bando non aveva concluso i lavori: la Parrini srl di Roma, che aveva ottenuto il via libera nel maggio 2005, per poi subire la risoluzione del contratto già nel dicembre dello stesso anno, perché il cantiere non era mai iniziato.

Tornando invece all’Agf, dal gennaio 2011 è stato certificato il fallimento della ditta dal Tribunale di Torino, ma le acque sono ancora ferme dopo 9 mesi: “Tra 15 giorni il curatore fallimentare dovrà firmare gli atti finali della procedura di fallimento, per definire le cose fatte e non fatte dalla Agf – spiega il vicesindaco Terzolo – una volta approvato questo documento, potremo affidare la parte restante dei lavori da fare ad un’altra ditta, a procedura negoziata.
Rimane un 20 % di opere da realizzare nella Caserma Picco, il più è fatto: le sistemazioni interne, i pavimenti, gli impianti, ecc”.

Una storia sfortunata, per questo edificio storico di Oulx, diventato opera legata a Torino 2006.

Fabio Tanzilli la facciata dell'ex caserma Picco