Sono stati installati sul tetto della sede della Polizia Municipale pannelli fotovoltaici che potranno far risparmiare parecchio l’ Amministrazione comunale. AVIGLIANA. L’amministrazione comunale ha fatto installare sul tetto della sede della polizia municipale sei pannelli fotovoltaici, a dimostrazione del fatto che il risparmio energetico inizia dagli edifici pubblici. Mercoledì 28 gennaio, in corso Laghi angolo piazza del Popolo, sono stati collocati i pannelli fotovoltaici che produrranno 1,3 kwh di energia elettrica. Molto probabilmente la potenzadell’impianto non sarà in grado di rendere autosufficienti i vigili urbani, ma farà risparmiare parecchio all’amministrazione comunale, anche perché l’energia prodotta e non consumata verrà immessa nella rete Enel secondo la formula dello ”scambio sul posto”, in modo tale che, alla fine, il saldo sarà ancor più a favore del Comune. L’azienda aviglianese Greenergy, che progetta e realizza impianti per produrre energia rinnovabile, ha reso possibile l’iniziativa fornendo l’impianto e la sua installazione a costo zero per il Comune.
“Vogliamo ringraziare l’azienda per questa disponibilità – ha detto l’assessore ai lavori pubblici Giuseppe Archinà – anche perché in questo modo possiamo iniziare un percorso. Se, come immaginiamo, questo impianto darà risultati positivi, potremmo iniziare a ragionare sulla installazione di impianti analoghi su tutti gli edifici pubblici. Ma questo vuole anche essere un esempio positivo dato dall’amministrazione comunale a tutti i cittadini”. Ai lavori di posa dell’impianto, coordinati dall’ingegner Danilo Rubinetti della Greenergy, hanno assistito gli studenti della Scuola media accompagnati dagli insegnanti. Archinà ha spiegato ai ragazzi le ragioni di questa scelta, mentre l’architetto Aldo Blandino, che cura i progetti energetici del Comune, ha illustrato loro la tecnologia del fotovoltaico, annunciando che sulla facciata dell’edificio verrà posto un pannello che illustrerà il lavoro svolto e darà conto dell’energia prodotta. ”Il sindaco Carla Mattioli – ha ricordato Aldo Blandino – si accinge a sottoscrivere il Patto dei sindaci per l’energia, col quale le pubbliche amministrazioni si impegnano a ridurre le emissioni di anidride carbonica del 20% entro il 2020. E un impianto come quello che serve la polizia municipale va in questa direzione”.
Inoltre, dalla fine dello scorso anno, l’Ufficio rapporti coi cittadini è aperto il venerdì dalle 11 alle 13, presso i locali che ospitano i gruppi consiliari, mentre lo sportello energia si trova al piano terra del municipio in piazza Conte Rosso 10, ed è il risultato dell’adesione del Comune al Progetto di Sportello per l’energia ”Terre dell’Ovest”. Scarica il file cliccando su questo link Scarica il file cliccando su questo link