Dopo l’intervista sul piano regolatore, interviene il sindaco Gemma Amprino SUSA- Prosegue il viaggio nel piano regolatore cittadino, con alcune precisazioni e una notizia inedita da parte del sindaco Gemma Amprino: “Intendo intanto precisare che il lavoro per il piano regolatore non è assolutamente fermo –esordisce il sindaco-, ma trattandosi di una variante generale, richiede tempi e approfondimenti complessi, su cui stiamo lavorando da mesi.

Sul piano geologico, le problematiche sono sostanzialmente definite, mentre è sulla parte idraulica che sono in corso rilevanti approfondimenti poiché, come aveva dichiarato l’assessore Sirio Roberto Follis –si veda lo scorso numero del giornale, ndr-, vengono toccate strutture storiche quali il ponte di via Mazzini.

La speranza è quella di salvare il ponte ottocentesco, che di suo è un monumento.

Vi è peraltro la consapevolezza che occorre modificare e semplificare le procedure di pulizia degli alvei dei fiumi, o altrimenti, interventi strutturali a parte, in agguato avremo sempre il rischio di alluvioni”.

D.R. Il sindaco di Susa Gemma Amprino