Battesimo dell’associazione all’Epifania Emozionato Carlo Braccio, presidente di Quattro Gatti e un Sogno. Aveva sperato di riempirlo, quel teatro, aveva sognato tanti bambini, aveva preparato pi๠di cento calze e altrettanti doni. Le sue aspettative non sono andate deluse: tanti, ma proprio tanti, i bambini che hanno partecipato, attivamente, allegramente, dall’inizio alla fine della serata.

Quando le luci si sono spente, è iniziato lo spettacolo. E’ stata letta una favola, la favola della befana sotto l’albero, e contemporaneamente la Befana interpretava il racconto e quando, stanca, si addormentava sotto i rami di un pino, una nevicata suscitava lo stupore dei cento bambini, che rapiti e in silenzio seguivano il racconto.
Proprio quello scarno abete è stato riempito dalla befana con gli addobbi. Interminabile la fila dei bambini che hanno regalato alla befana un addobbo da appendere: disegni e oggetti realizzati con fantasia. Qualcuno ha preferito allestire il presepio posto ai margini del palco, ha posto personaggi e animali. Ad ognuno dei bambini è stato consegnato in cambio un piccolo dono, pieni di sorrisi i bambini hanno lasciato il palco, per risalirci poco dopo portando materiale scolastico.

E sotto l’altro abete, posto proprio di fronte a quello pieno di colorati addobbi, in breve sono comparsi quaderni, matite e pennarelli, album da disegno, gomme, temperini. I bambini hanno creato solidarietà . “Quattro gatti e un Sogno” è riuscita a fare in modo che gli stessi bambini si siano impegnati per fare sorridere altri bambini che distano migliaia di chilometri da loro, e che, come hanno spiegato Enrico Tavan e Gigi Fuiano, non hanno la possibilità  di procurarsi facilmente il materiale scolastico. Sono i bambini di Oualià , Mali. E’ anche a loro che la nuova associazione ha pensato, sposando il progetto di scolarizzazione della Re.Co.Sol (Rete Comuni Solidali) della quale la nostra amministrazione comunale fa parte.

Ad ogni bambino che ha portato del materiale scolastico è stata regalata una pergamena firmata dal sindaco Carla Mattioli e dal presidente di Quattro Gatti e un Sogno, a testimonianza della solidarietà  apportata. Il materiale e le offerte raccolte verranno portate nel Mali il prossimo 21 gennaio.
Festa, grande festa è stata. Ad intrattenere gli spettatori grandi e piccini, con due ore di magia e gags, i Dueazero. Ora non ci rimane che metterci in attesa del prossimo evento, perché la neonata associazione “Quattro Gatti e un Sogno” vuole dare forma e sostanza al suo “Sogno”: creare eventi culturali e ludici alla portata di tutti, collaborando con le realtà  cittadine, offrendo la propria disponibilità  per eventi rivolti alla solidarietà , perché crede fermamente nel sostegno e nei valori dell’uguaglianza. Ritiene che divertimento, cultura e gioco devono essere patrimonio di TUTTI!

Direi che ha ben iniziato, il pubblico lo ha testimoniato applaudendo forte per tutta la serata. Il presidente ci tiene a sottolineare che la realizzazione della serata è stata possibile grazie al contributo dei tanti sponsor ed alla collaborazione di tutto lo staff.

C.M. Un momento dello spettacolo