Il sindaco e la segretaria tornano in libertà: l’accusa è truffa aggravata e falso ai danni dello Stato Il sindaco Meneguzzi e la sua assistente Marita Bobba sono di nuovo liberi. Venerdì il Gip ha revocato gli arresti domiciliari.
Nella mattinata del 26 ottobre, i carabinieri della Compagnia di Susa avevano sottoposto agli arresti domiciliari il sindaco di Sauze d’Oulx, Mauro Meneguzzi, e la sua assistente, Marita Bobba (moglie del sindaco di Bardonecchia, Roberto Borgis), in esecuzione di un’ordinanza emessa dal GIP di Torino per truffa aggravata e falso del pubblico ufficiale in danno di un ente pubblico.

Le indagini, condotte tra marzo e luglio 2011 sotto la direzione della Procura di Torino, hanno consentito di accertare che il Meneguzzi favoriva illecitamente la propria assistente nella certificazione dell’orario d’ingresso e d’uscita dal luogo di lavoro, timbrando il tesserino magnetico della donna o rilasciandole false dichiarazioni di presenza. Descrizione dell'allegato Marita Bobba