Vetri in frantumi nella notte di tra martedì e mercoledì La mattina di mercoledì 26, la panetteria “Spiga d’oro” di via Caduti per la Patria 9, ha iniziato male la giornata.
Infatti, nella serata precedente, ignoti hanno lanciato, contro il vetro della porta d’ingresso, i blocchi di cemento utilizzati dal bar prospiciente per ancorare gli ombrelloni nel periodo estivo.Il vetro si è frantumato rimanendo comunque in sede, mentre gli scalini d’accesso sono stati rovinati dal pesante oggetto ricaduto a terra.

Nonostante l’insegna possa suscitare qualche strana idea sull’effettiva preziosità  della merce, l’ipotesi pi๠accreditata sembra essere non quella di un tentativo di furto, ma di una “ragazzata”, se così si possono ancora definire dei gravi atti vandalici che arrecano danni al prossimo.

Il lasso di tempo nel quale la vicenda si è svolta deve essere stato davvero limitato e non certo nella nottata; infatti dalle 00,15, all’interno del locale era già  in corso la preparazione dei prodotti freschi per il giorno seguente, inoltre un passante ha notato il danno all’incirca alle ore 23.L’auspicio è che le telecamere, che dovrebbero essere posizionate per vigilare sulla sicurezza nelle vie, abbiano registrato quanto avvenuto in modo da poter risalire, in qualche modo, ai responsabili.E’ importante infatti che, a partire dai piccoli reati, vengano applicate le opportune sanzioni per troncare sul nascere la delinquenza, fin dalla base della piramide.
Erika Raimondo L'ingresso della panetteria