Esame di maturità  al Frejus di Bardonecchia BARDONECCHIA : Era emozionata giovedì mattina, davanti alla commissione d’esame. Aveva l’abito bianco ed il velo, come sempre, quando veniva a scuola a seguire lezione. Edi Ablani Ametonagnon non è una studentessa come le tante che hanno affrontato l’esame di stato in questi giorni caldi d’estate.
E’ una giovane suora, proveniente dal Togo. E’ arrivata fino in Italia, due anni fa, con l’obiettivo di aiutare il prossimo e di sposarsi a Cristo.
Voleva diplomarsi, aveva necessità  di imparare l’italiano, e di capire come si fa un po’ di contabilità , in vista di un probabile utilizzo nelle opere missionarie. E così ha frequentato l’ultimo anno dell’Istituto Frejus, accolta con comprensione e stima dal preside Valentini e dallo staff di insegnanti. Edi ha avuto un passato difficile, drammatico in Africa, dove la guerra civile ha devastato il Togo. Ha perso famigliari molto stretti, ed amici. Dio poi l’ha chiamata ed ora la giovane africana fa parte dell’ordine delle suore Immacolatine di Torino.
Finito il colloquio, al termine della prova orale ha ricevuto i complimenti dai suoi compagni di classe e dai docenti
Fabio Tanzilli Suor Edi durante l'esame