In tutta la valle sono in corso le votazioni per i nuovi consigli. E il 27 febbraio c’è l’assemblea diocesana E’ tempo di assemblee e rinnovo dei Consigli Parrocchiali di Azione Cattolica, per poi prepararci all’Assemblea Diocesana che si terrà  il 27 febbraio a Susa.E’ un momento in cui l’associazione manifesta appieno la sua democraticità  e il valore dell’incontro tra fasce differenti di età .

L’appartenenza all’A.C. costituisce una scelta, da parte di quanti vi aderiscono, per maturare la propria vocazione alla santità , viverla da laici, svolgere il servizio ecclesiale che l’associazione propone per la crescita della comunità  cristiana, il suo sviluppo pastorale, l’animazione evangelica degli ambienti di vita e per partecipare in tal modo al cammino, alle scelte pastorali, alla spiritualità  propria della comunità . Dobbiamo essere grati al magistero della Chiesa che, attraverso la parola del Papa e dei nostri vescovi, ci hanno ripetuto, in questi anni, che l’AC è un dono di cui la Chiesa non può fare a meno.

E’ un riconoscimento che ci dà  gioia e ci impegna a mostrare, con l’esperienza della nostra vita e delle associazioni diocesane e parrocchiali, che effettivamente una comunità  senza l’AC è pi๠povera, che l’AC è una realtà  su cui oggi la Chiesa può tornare a scommettere. L’Assemblea parrocchiale è costituita da tutte le persone che aderiscono all’AC: adulti, giovani, giovanissimi.

I ragazzi dell’ACR sono coinvolti secondo le modalità  che meglio possono favorire la loro partecipazione e sono rappresentati dai loro educatori.L’assemblea si riunisce almeno una volta all’anno per discutere sulla situazione associativa ed ecclesiale, decidere i programmi e verificare le attività  svolte; alla riunione partecipa il sacerdote Assistente, solitamente il parroco della comunità .

Hanno diritto di voto tutti i membri regolarmente iscritti, che hanno compiuto i 14 anni di età  e sono eleggibili tutti i soci maggiorenni.
L’assemblea parrocchiale provvede ad eleggere il Presidente e i responsabili dell’associazione, che in base al numero degli iscritti, tutti insieme costituiscono il Consiglio dell’associazione parrocchiale.

I componenti del Consiglio vengono comunicati ufficialmente all’AC Diocesana tramite verbale ed in tal modo vengono confermati anche come componenti dell’assemblea diocesana con diritto di voto. In alcune parrocchie le assemblee si sono già  riunite (Caprie, Giaglione, Novalesa). A Rubiana e Chiusa San Michele si sono svolte sabato 15 gennaio, ad Almese e Bussoleno domenica 16 gennaio. Il calendario delle prossime assemblee parrocchiali prevede venerdì 21 gennaio Vaie ore 20.30, domenica 23 gennaio Villardora ore 9.30, Condove ore 15, martedì 8 febbraio S. Ambrogio ore 20.30, domenica 13 febbraio Bardonecchia ore 16, Borgone nel corso di febbraio.

In tutte queste Assemblee sarà  presente un membro del Consiglio Diocesano. Quindi buon lavoro e buon cammino a tutti. Ricordando, come diceva Vittorio Bachelet, storico presidente dell’AC, che l’Azione Cattolica è una realtà  dei cristiani che si conoscono, che si vogliono bene, che lavorano nel nome del Signore.

Olga : equipe adulti AC, assemblea 2011