Il tesseramento domenica 6 marzo Domenica 6 marzo scatta il tesseramento all’Associazione Centro Storico di Bussoleno in concomitanza con il mercatino di via Fontan. Dalle 9 alle 17 nella piazzetta del Mulino sarà  allestito un apposito gazebo dove i vecchi soci potranno rinnovare l’adesione all’associazione e i nuovi potranno avvicinarsi a questo gruppo che porta avanti, tra le altre,m la tradizione del Gioco del Barro.

E proprio i figuranti della Compagnia del Gioco del Barro hanno partecipato venerdì 25 febbraio al 2° incontro dell’iniziativa “Libri e Cioccolato” organizzata presso Palazzo Cisterna sede degli uffici dell’Amministrazione Provinciale di Torino. In tale occasione è stato presentato dalle autrici Cristiana Bizzarri Quadrino e Carla Amoretti il volume ” Gruppi Storici del Piemonte – Il Fascino della Storia Vivente”.

Durante l’incontro, alla presenza dell’assessore alla cultura Ugo Perone, la gremita sala ha davvero respirato il profumo della storia passata, grazie alla numerosa partecipazione di una quarantina di Gruppi Storici piemontesi, tutti rigorosamente in costume d’epoca. “Il fatto di essere invitati qui a rappresentare la Compagnia del Gioco del Barro di Bussoleno è motivo di orgoglio e di visibilità  – sostiene la vicepresidente dell’Associazione Centro Storico di Bussoleno Ingrid Ricchetti e “soprattutto è la sede giusta per dare inizio ad una buona collaborazione sinergica sia con la Città  di Susa, sia con la Città  di Avigliana rappresentata in questa sede dagli Sbandieratori”.

Le fa eco Gemma Amprino primo cittadino di Susa: “Dobbiamo essere fieri di questo invito e pertanto non resta altro da fare che iniziare a costruire qualcosa di nuovo che riprenda i valori del passato. La storia è maestra di vita”. E in vista del tesseramento di domenica il presidente Corrado Fazzari lancia un appello: “In occasione del mercatino lanceremo anche la campagna di reclutamento dei nuovi lanciatori.

Il Gioco del Barro non è complicato, ma prevede alcune regole che bisogna imparare per riuscire a fare dei lanci efficaci. Per questo ci rivolgiamo a tutti coloro che vogliono avvicinarsi a questo storico gioco di Bussoleno per diventare lanciatori. Non ci sono limiti di età , serve solo buona volontà . Invitiamo quindi tutti i potenziali lanciatori a contattarci in occasione del mercatino del 6 marzo per tutte le informazioni del caso”.

Luca Giai bussoleno, torna il mercatino nel centro storico