L’effetto Olimpico funziona GLI OPERATORI economici dell’Alta Valle Susa possono sorridere. Nel 2008, rispetto al passato, sono infatti aumentati sia gli arrivi che le presenze turistiche nel territorio dell’ex Atl2 (Valle di Susa e Val Sangone). Lo rende noto la Provincia di Torino, con un analisi dei flussi turistici dal 2004 al 2008. Gli “arrivi” sono i turisti registrati nelle strutture al momento in cui giungono in hotel, mentre le “presenze” sono date dal numero di pernottamenti effettuati.
“Grazie alle Olimpiadi e ad altre grandi manifestazioni – spiega il presidente della Provincia di Torino, Antonio Saitta – in pochi anni abbiamo superato un’immagine nazionale ed internazionale del territorio legata solo alla Fiat e alla Juventus. Ecco perché, mentre altre destinazioni registravamo una flessione degli arrivi e delle presenze, Torino e provincia hanno segnato una crescita. Gli incrementi pi๠consistenti si registrano nelle Valli di Susa e del Pinerolese, ma sono confortanti anche i dati del Canavese e delle Valli di Lanzo”. Ecco quindi i dati riguardanti il nostro territorio. Riguardo gli arrivi, nel 2008 sono stati 297.880, contro i 279.880 del 2007: l’aumento è stato quindi di 19.037 turisti, del 26 % rispetto all’anno precedente. E con l’aumento degli arrivi, si sono “impennate” anche le presenze. Nel 2008 sono state 1.939.064, mentre nel 2007 erano state 1.278.658, con un aumento del 51 %.