Al Gravio di Condove gli amici e la famiglia piangono il giovane imbianchino Un funerale diverso dal solito sulle rive del Gravio a Condove. Qui, nel pomeriggio di giovedì 14, si sono ritrovati in tanti per dare l’ultimo saluto a Luca Moletto, 23 anni, morto la domenica precedente in un incidente mentre affrontava con la sua motocicletta la curva Belvedere, sopra Susa.
Il “popolo no tav” e quello delle motociclette si sono uniti nelle lacrime per una giovane vita spezzata. E’ stato il papà di Luca a raccontare con interventi brevi e commoventi la storia di Luca. Le gite in montagna, a piedi e in bicicletta, le escursioni in moto, la militanza no tav, la delicata e tenera storia d’amore con Gloria. A far da colonna sonora le canzoni dei Nomadi e di altri cantanti che hanno accompagnato Luca e Gloria in questi brevi anni. Un addio accompagnato dalle bandiere No Tav listate a lutto e dalle motociclette rombanti.

Bruno Andolfatto Descrizione dell'allegato Descrizione dell'allegato Descrizione dell'allegato