Un pullman per i ragazzi che da Rivoli dovranno trasferirsi a Grugliasco, all’Istituto Vittorini di corso Allamano. A deciderlo è stato il sindaco di Rivoli in persona Guido Tallone Un pullman per i ragazzi che da Rivoli dovranno trasferirsi a Grugliasco, all’Istituto Vittorini di corso Allamano. A deciderlo è stato il sindaco di Rivoli in persona Guido Tallone che con una lettera fatta recapitare agli studenti del Darwin che frequentano le aule del Vittorini, ai genitori, ai dirigenti scolastici e ai docenti. “Ho constatato che il trasferimento da Rivoli all’Istituto Vittorini di Grugliasco, che vi ospita in queste settimane, presenta una serie di disagi e di difficoltà che rendono ulteriormente faticoso il vostro rientro a scuola. Non appartengo – scrive il sindaco – a coloro che per principio tolgono a chi cresce ogni tipo di difficoltà. Ritengo altamente educativo imparare ad affrontare le novità e le esperienze inattese che la vita ci offre. Allo stesso tempo, però, credo che rappresenti un preciso dovere delle istituzioni adoperarsi non solo per cogliere gli eventuali disagi presenti sul territorio, ma anche scegliere di accompagnare la fatica del crescere con tutti i gesti concreti e le azioni simboliche necessarie. Quanto oggi vi propone l’amministrazione comunale – scrive Tallone – è una precisa azione simbolica. Un piccolo dono di Natale per dirvi che ci siamo e vogliamo sostenere la vostra seria voglia di reagire alla tragedia che ci ha colpiti”. Ecco il regalo: un trasporto privato di due autobus da piazza Martiri alla scuola Vittorini alle 13 con una sola fermata all’altezza di Cascine Vica, presso il Commissariato di Polizia in largo Pistoia, e tre autobus privati per il ritorno dall’Istituto Vittorini a Rivoli: uno alle 18, per coloro che escono prima, e due alle 19. Un trasporto senza soste, spedito, con una sola tappa, tanto all’andata quanto al ritorno all’altezza del Commissariato, per permettere ai ragazzi di viaggiare assieme. “Un autobus – scrive ancora Tallone rivolgendosi agli studenti – per alleggerire i vostri genitori e famigliari dall’onere dell’accompagnarvi. Per guadagnare tempo e per contrastare quell’inquinamento ambientale che centinaia di auto producono. Un Darwinbus per voi. Solo per voi. E nel caso in cui gli studenti rivolesi non occupassero tutti i 105 posti: siate generosi, invitate anche i vostri compagni di scuola di altri comuni a viaggiare con voi. Per ovvie esigenze amministrative la precedenza è data agli studenti rivolesi. Ma la nostra città ha nel suo dna la cultura dell’accoglienza e della solidarietà. Non ha importanza da quale altro comune un vostro compagno arriva. Un dono. Un piccolo dono. Per Natale. Per reagire. Per continuare a cercare insieme giustizia e speranza”. Liceo Darwin