Da sabato 16 giugno, grazie alla Coldiretti Villar Dora – Sabato 16 giugno, alle ore 15, si inaugura il mercato di Campagna Amica a chilometri zero, Oasi della valle di Susa. L’appuntamento è alla Pagoda, in via Cuminie 90, ex strada statale 24. La nascita del farmer market in Valle si deve all’azione sinergica condotta dall’amministrazione comunale con Coldiretti Torino.

Redazione La Valsusa

«Il mercato vuole mettere in risalto le produzioni agricole di tutta la valle di Susa oltre che di alcune eccellenza della Provincia e dell’intera Regione – afferma Sergio Barone, vice presidente Coldiretti Torino e coltivatore di montagna –. Saranno presenti una decina di produttori della valle: Marcello Drago, con verdure e farine; Agrinova, con vino, genepì, marmellate e piccoli frutti; Silvio Pent, con ortaggi e frutta; Amelio Listello, con formaggi; Il rododendro, con miele, uova e ortofrutta; Ernestina Blandino, con formaggi caprini; Stefano Turbil, con vino; Lucia Vercellino, con formaggi; Elena Sbruzzi, con uova, salami e prodotti orticoli. Altri produttori della Valle hanno dato la loro disponibilità a essere presenti, fra cui: Federico Pognant Gros, con orticoli e marroni Valle di Susa e Franco Favro, con miele. Tra i produttori non residenti in Valle, ma presenti all’Oasi della valle di Susa: Foce Savenca, di Rivoli, con trote della Valchiusella; Giuseppe Roggero, di Rivoli, con gelati; Stefano Manavella, di Cavour, con pane e dolci; Elda Tavella, di Cavour, con frutta. All’inaugurazione di sabato pomeriggio la Coldiretti metterà in vendita anche Parmigiano Reggiano danneggiato a causa del recente terremoto che ha colpito l’Emilia, il cui ricavato andrà ai produttori coinvolti. Il mercato di Villar Dora si aggiunge ai farmer market che Coldiretti ha avviato in Valle a San Giorio, il sabato mattina, e ad Avigliana, il martedì pomeriggio».

«Per noi è motivo di orgoglio essere riusciti a realizzare una struttura che permette agli imprenditori agricoli locali e della Valle di vendere i loro prodotti direttamente al consumatore – spiega Mauro Carena, sindaco di Villar Dora –. Con questo mercato noi amministratori intendiamo tutelare i consumatori rispetto alla qualità delle produzioni agroalimentari. L’Oasi della valle di Susa è accolta nella Pagoda, una grande struttura, sita in un punto assolutamente strategico, a ridosso dello svincolo autostradale. Dunque, un palcoscenico favorevole per vendere. Questo mercato è un esempio concreto della volontà dell’amministrazione locale di investire sull’agricoltura perché siamo convinti che la vera tutela dell’ambiente sia opera dei coltivatori diretti».
«La struttura della Pagoda è nata trent’anni fa con la finalità di valorizzare le produzioni della Valle – aggiunge Olga Bugnone, assessore all’Agricoltura e al territorio –. Ora finalmente stiamo raggiungendo l’obiettivo, concretizzando un progetto voluto dai coltivatori locali. Come amministrazione, a partire dal 2009 ci siamo attivati per reperire un finanziamento regionale che ci consentisse di completare la struttura: le risorse sono arrivate e i lavori sono stati completati. Ora si parte». Descrizione dell'allegato