Fermata Fs La fermata di Grugliasco sulla linea Torino - Bardonecchia

Fermata Fs La fermata di Grugliasco sulla linea Torino – Bardonecchia

Da domenica 9 giugno, la Valle di Susa, sarà agganciata al sistema ferroviario metropolitano di Torino (Sfm). La novità è stata presentata martedì scorso, presso la nuova fermata ferroviaria di Grugliasco, dall’assessore regionale ai trasporti Barbara Bonino, che ha illustrato il potenziamento della nuova direttrice Sfm 3 Torino P.N-Bardonecchia.  “La Valle di Susa – spiega l’assessore Bonino – sarà collegata al nodo di Torino con un treno ogni ora da Torino P.N. a Susa, 12 stazioni, per un totale di 41 convogli, a cui si andranno ad aggiungere i 37 nuovi treni da Torino a Bardonecchia e sei stazioni in più, da Susa a Bardonecchia. Settantotto treni in tutto, uno ogni ora”.
Da Torino P.N. in 73 minuti si arriverà a Bardonecchia e nel capoluogo non mancheranno le coincidenze con Freccia Rossa per Roma. La puntualità attuale della linea Sfm 3, è stata calcolata nel 94,6%, molto vicina alla media europea. Quasi 95 treni su cento sono puntuali.
“Abbiamo pensato e ridisegnato la mappa del trasporto pubblico piemontese – ha aggiunto la Bonino – con l’obiettivo di spingere sempre più persone a utilizzare il treno. E in Valsusa i pendolari avranno a disposizione 78 treni che ci consentiranno di offrire ai valsusini e ai cittadini della prima cintura torinese un vero e proprio sistema metropolitano. Tutta la Valle ne trarrà vantaggio visto che prevediamo un incremento di utenti verso Bardonecchia e su tutta la Sfm 3”.
A Grugliasco, porta della Valsusa e prima fermata dopo Torino P.N. si fermerà un treno ogni mezz’ora proveniente da Torino e da Bardonecchia. Grugliasco diventa, così, un polo di interscambio per molti cittadini dell’area metropolitana torinese. Infatti alla fermata ferroviaria sono presenti il bike e car sharing oltre a due capolinea dei bus Gtt. Torino sarà raggiungibile in 10 minuti.
“Le splendide montagne valsusine – spiegano il sindaco di Grugliasco Roberto Montà e l’assessore ai trasporti Luigi Turco, presenti alla conferenza stampa – potranno essere raggiunte anche dai grugliaschesi e dai cittadini che gravitano attorno alla nostra area (i torinesi e i collegnesi), tramite la fermata ferroviaria di Grugliasco. Ad oggi la nostra fermata ferroviaria é utilizzata da oltre 100 persone al giorno, secondo fonti della Regione Piemonte. Con questo incremento di treni ci auspichiamo di poter raddoppiare gli utenti”.
E inoltre da settembre partirà il Biglietto integrato metropolitano (Bim) che permetterà, con un solo biglietto, di spostarsi a Torino e in prima e seconda cintura, oltre a poter utilizzare il treno delle linee Sfm, i bus, la metro e il tram. Ultima novità: entro un anno entrerà in funzione un nuovo biglietto integrato Piemonte (Bip) elettronico e ricaricabile, che permetterà di utilizzare tutti i mezzi pubblici, dal bike sharing al treno, strisciandolo su appositi lettori ottici e scalando in automatico il costo del biglietto.
Fabrizio Pasquino