Avete in mente una gita sui monti e volete sapere dove trovare formaggi e prodotti lattiero caseari genuini, sani e controllati? Da qualche giorno c’è uno strumento in più curato da una fonte più che mai certa e certificata: l’Asl.

Si tratta di una guida ai caseifici d’alpeggio dell’Asl To3, che interessa in particolari i territori della Valle di Susa, del Val Sangone, della Val Chisone, Pellice e Germanasca.

La pubblicazione illustra l’attività di 70 margari caseificatori ed è la testimonianza che l’Asl To3, oltre ad occuparsi delle incombenze legate alle autorizzazioni e ai controlli, si preoccupa (ed è la prima volta che succede) della valorizzazione dei prodotti controllati in una delle realtà d’alpeggio più importanti del Piemonte. La pubblicazione, condivisa con l’Assessorato alla Sanità della Regione Piemonte ( lo stesso Assessore Antonio Saitta ha redatto l’introduzione), è frutto di un lavoro congiunto, essendo stata curata direttamente dal Direttore Generale dell’ASL TO3 Flavio Boraso e dai direttori delle aree veterinarie di riferimento Dario Ariello e Stefano Gatto.

alpeLa pubblicazione nelle pagine introduttive riporta informazioni dettagliate sulle attività d’alpeggio: da quelle storiche , alle specie e razze degli animali presenti, dallo stato di salute degli animali all’analisi delle produzioni casearie fino a spiegare il funzionamento del sistema dei controlli igienico sanitari.

Ne deriva un quadro del tutto rassicurante per i consumatori, una situazione oggi ottimale grazie all’intenso e serio lavoro fatto nel corso degli anni con i produttori locali. Seguono poi le schede informative su ogni singolo caseificio d’alpeggio nel quale vengono riportate le caratteristiche dell’alpeggio stesso, come raggiungerlo ( possibilmente a piedi) , le specie allevate e le produzioni casearie, i recapiti dei produttori.

Un lavoro certosino che ha comportato un intenso rapporto con gli allevatori, utile anche per far percepire agli stessi la volontà dell’ASL TO3 di essere presenti non solo nell’indispensabile momento delle autorizzazioni e dei controlli ma anche nella valorizzazione della qualità dei prodotti.

Il volume verrà ora diffuso in forma digitale ( disponibile gratuitamente sul sito dell’ASL alla pagina http://www.aslto3.piemonte.it/info/alpeggi. shtml); successivamente in forma cartacea, costituirà punto di riferimento per tutti coloro che frequenteranno le nostre montagne e gli alpeggi presenti alla ricerca di prodotti sani, genuini e controllati. Parola dell’organo di vigilanza, l’ASL TO3!

BRUNO ANDOLFATTO