Cervi e caprioli: la statale 24 è la strada pi๠a rischio della valle Il Piemonte è una delle Regioni in cui le popolazioni di ungulati sono tra le pi๠numerose d’Europa: in alta montagna sono diffusi camosci e stambecchi, a quote inferiori vivono cervi e caprioli, e in pianura il cinghiale.
Tale abbondanza di fauna selvatica, da un lato rappresenta un’importante risorsa naturalistica, ma dall’altro ha innescato una serie di problematiche in relazione all’impatto con l’intenso traffico veicolare che caratterizza la rete viaria regionale.
La maggior parte degli incidenti con ungulati avviene su strade “veloci” (provinciali, statali, superstrade ed autostrade).

Approfondimento su La Valsusa n°43 di giovedì 12 novembre a cura di S. Mozzatto Un cervo investito