Alcuni volontari del Soccorso Alpino

Alcuni volontari del Soccorso Alpino

Cercatore di funghi si perde nei boschi di Giaveno e viene ritrovato dopo alcune ore dai volontari del Soccorso Alpino della Valsangone. E’ accaduto nel pomeriggio di lunedì 29 settembre. Verso le 15.30, la stazione valsangonese del Sasp veniva allertata dalla centrale operativa di Torino per cercare  un anziano cercatore di funghi.

Che cosa è successo? Antonio Dellatorre, 78 anni, torinese, è salito con il suo scooter nella zona di Villanova nel comune di Giaveno dove era solito recarsi. Lasciato il mezzo sulla strada, si è inoltrato nei boschi e rientrando è scivolato in un ruscello senza ferirsi. Avendo perso l’orientamento e trovandosi in condizioni di mobilità ridotta a causa della caduta, l’uomo ha chiamato il 113 e dalla questura è stata inoltrata la chiamata alla centrale del 118 e ai carabinieri di Giaveno..

Non potendo comunicare con l’anziano per un malfunzionamento del telefono (o forse per qualche difficoltà dell’uomo nell’approccio col cellulare), risultava difficile capire il luogo dove si trovava il disperso.

Le squadre del soccorso alpino Valsangone battevano la zona e trovavano l’anziano che veniva riaccompagnato a valle ed ospitato dai carabinieri di Giaveno che lo ospitavano fino all’arrivo dei famigliari con cui rientrava a casa.

A conclusione della vicenda, i volontari del soccorso alpino ribadiscono la necessità di seguire alcune semplici norme di comportamento per chi si avventura nei boschi.

1 Possibilmente non andare a funghi da soli.

2 Lasciare sempre detto a qualcuno dove si va.

3 Usare calzature adeguate

4 Usare abbigliamento adeguato

5 Non affidarsi ciecamente al telefonino in quanto non sempre nei boschi c’è copertura di rete