Una notte nel Liceo di Susa

Accoglienza degna di una rock star quella riservata venerdì 13 dagli studenti del Liceo Rosa di Susa ad Alessandro Barbero, storico e (cosa certo non disprezzabile) volto televisivo della trasmissione “Il tempo e la storia” condotta da Michela Ponzani. Barbero è salito nella città di Cozio per presentare il suo ultimo libro “Le ateniesi” e, mai come in questa circostanza, l’aula magna dell’Istituto si è rivelata….troppo piccola per accogliere tutti. La circostanza? La “Notte Nazionale del Liceo Classico”, evento giunto alla sua terza edizione e promosso dal professor Rocco Schembra, docente di latino e greco e presidente della delegazione...

Leggi

Avigliana, inaugurato il nuovo Centro Unico Prenotazioni

Casa della salute di Avigliana: oggi, sabato 14 gennaio, è stato inaugurato il nuovo Centro Unico Prenotazioni e Punto Prelievi. Al taglio del nastro ha presenziato l’Assessore Regionale alla Sanità Antonio Saitta. Un passo importante per il rilancio del Presidio di Avigliana su cui la Regione investe oltre 5 milioni di euro. Il completamento dei  lavori del Cup e Punto Prelievi era un impegno che la Direzione Generale dell’ASL TO3  si era assunto fin dal suo insediamento nel 2015 con lo sblocco del cantiere (fermo dal 2012)  a causa del  fallimento dell’ impresa  e il nuovo appalto assegnato in...

Leggi

Giaveno, arrestati gli autori della sparatoria

Sono stati fermati poche ore dopo i fatti, in piena notte, i responsabili del ferimento di due persone a Giaveno, sul piazzale dell’Alpe Colombino. I coinvolti nel grave fatto sarebbero tre, rispettivamente padre, figlio e nipote, sui quali  le indagini dei Carabinieri della Compagnia di Rivoli,  con il coordinamento della Procura della Repubblica di Torino, ha acquisito gravi e convergenti elementi di responsabilità. Dalla ricostruzione dei fatti è emerso che i due ragazzi, intorno alle ore 22.15 circa, si sono recati a bordo di Fiat Doblò di proprietà di uno dei fermati, nel parcheggio dell’hotel l’Aquila, effettuando alcune manovre...

Leggi

Gennaio, il profumo di resina invade la valle

“Forse la situazione ci è scappata un po’ di mano”. Scherza così Luigi Cantore, nel raccontare gli sviluppi di quello che, all’inizio, avrebbe dovuto essere un cortometraggio “un po’ alla buona”, per poi diventare un film vero e proprio, con numeri di tutto rispetto. Parliamo di “Profumo di resina”, la pellicola ambientata tra 800 e 900, ispirata al romanzo omonimo di Fabrizio Arietti (uscito in giugno), che ha come scenari privilegiati paesi e angoli di bassa e alta Val Susa, per toccare la vicina Francia, Firenze e Sanremo. Un’idea spuntata quasi due anni fa, concretizzata l’anno scorso, sceneggiata sulla...

Leggi